Politica Trastevere / Piazza di San Cosimato

I ragazzi del Cinema America querelano Bergamo: "Mai stati denunciati"

L'associazione che ha ideato l'arena di Piazza San Cosimato contro il vicesindaco: "Ci diffama per giustificare scelta politica"

Una piazza spenta, di passaggio, dimenticata alla mercé dei bivacchi tra i box chiusi del mercato rionale: forse la peggiore del centro storico, grigia e senza quel fascino tipico dei viottoli di Roma al calar del sole. A Piazza San Cosimato nemmeno l'ombra della movida, solo grigiore e indifferenza. Ognuno per se, a passo svelto, senza nemmeno guardarsi intorno. 

Piazza San Cosimato rinata grazie al cinema all'aperto

Almeno fino all'estate di quattro anni fa quando, grazie all'iniziativa dei ragazzi del Piccolo Cinema America, la piazza fu trasformata in un'arena estiva: un grande cinema all'aperto in grado di scacciare degrado e abbrutimento, allo stesso tempo capace di porsi come fulcro culturale di tutta la città. 

Il successo del Festival Trastevere Rione del Cinema

Nel corso degli anni la ribalta con il Festival Trastevere Rione del Cinema a richiamare i grandi nomi del cinema italiano, offrendo a romani e turisti, nel corso del periodo estivo, due mesi di programmazione tra incontri prestigiosi, pellicole di qualità e proiezioni in grado di riunire davanti al grande schermo di Piazza San Cosimato giovani, meno giovani e famiglie intere. 

Estate romana, stop ai film dei ragazzi del Cinema America: piazza San Cosimato va a bando

San Cosimato nel bando dell'Estate Romana

Una piazza, mai considerata appetibile per la cultura, diventata ormai invece appuntamento fisso nell'estate della Città Eterna. Eppure l'esperienza dei ragazzi del Cinema America in quel di San Cosimato potrebbe mutare: il Campidoglio ha infatti deciso di mettere nel bando dell'Estate Romana 2018 la piazza e il progetto ideato con fatica dai giovani dello spazio culturale di Trastevere. 

Polemiche sulla scelta del Campidoglio

Una scelta che ha scatenato un putiferio di polemiche e diviso l'opinione pubblica cittadina, tra sostenitori dell'evento a tutti i costi ("funziona, riempie la piazza, è un valore per la città") e paladini delle regole uguali per tutti ("è giusto che chiunque possa partecipare alla selezione"). 

La querela al vicesindaco Bergamo

E mentre Bari e Napoli corteggiano i ragazzi del Cinema America, la questione arena di Piazza San Cosimato rischia di finire nelle aule di tribunale. 

“Abbiamo depositato denuncia-querela alla Procura della Repubblica nei confronti del vicesindaco e assessore alla Cultura di Roma Capitale Luca Bergamo per diffamazione della nostra associazione al solo fine di giustificare la decisione politica di negare la richiesta di occupazione di suolo pubblico per Piazza San Cosimato nell’anno 2018, tanto che sembra proprio che tutte le risposte all’intervista abbiano l’obiettivo di far supporre che le edizioni precedenti fossero state svolte, cosa non vera, in mancanza delle condizioni di legalità’.“ - hanno annunciato in una nota i ragazzi dell’associazione Piccolo Cinema America presieduta da Valerio Carocci.

A scatenare l'ira dei giovani un'intervista di Bergamo a La Repubblica. Alla domanda su quanto avesse pesato nella decisione del Campidoglio l'esigua raccolta firme dei residenti contro il Festival di Trastevere, "Bergamo rispondeva: 'Non ci sono solo le firme: è pieno di denunce sulla legittimità di quelle attività e sul disturbo alla quiete pubblica. Bisogna rispettare lo spazio fisico dell’abitato e ci dev’essere un limite'." - scrivono i ragazzi.

Segnalazioni e denunce che però, secondo una ricerca dell'associazione Piccolo Cinema America supportato dal Municipio I, non vi sarebbero affatto. 

"Niente denunce, segnalazioni o sposti"

“A richiesta inviata dalla presidente del Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi, circa la necessità urgente di ricevere le eventuali denunce pervenute, mentre il Campidoglio non ha mai risposto, la Questura di Roma, la Polizia municipale, l’Arpa e i Carabinieri hanno inviato, per mezzo protocollo i seguenti pareri:'A seguito di attenta verifica degli uffici Arpa, non risulta pervenuta alcuna denuncia, segnalazione o esposto relativo alla manifestazione in oggetto‘, e ancora dai Carabinieri ‘non risultano denunce presentate presso gli Uffici dei Comandi dipendenti’, confermano poi dalla Questura di Roma che ‘non risulta nulla a riguardo’ e concludono dalla Polizia Municipale che ‘non risultano né esposti, né denunce o querele in riferimento alle attività svolte in Piazza San Cosimato dall’associazione Piccolo Cinema America’."

L'accusa: "Da Campidoglio arroganza del potere"

"Arroganza del potere" - così i giovani della realtà culturale di Trastevere etichettano l'atteggiamento del Campidoglio. 

Il braccio di ferro sull'estate di Piazza San Cosimato e sulla tutela dell'iniziativa che rischia di essere loro "scippata" è appena iniziato: lunedì 12 febbraio i ragazzi del Piccolo Cinema America presenteranno i loro progetti culturali per il futuro dell’associazione. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzi del Cinema America querelano Bergamo: "Mai stati denunciati"

RomaToday è in caricamento