rotate-mobile
Politica Prima Porta

Tombe invase dalle erbacce: il cimitero di Prima Porta é sempre più una giungla

I famigliari delle persone sepolte lamentano grosse difficoltà nel raggiungere le tombe dei propri cari

La crescita della vegetazione nel cimitero di Prima Porta è ormai fuori controllo. Da settimane i famigliari delle persone che sono lì sepolte segnalano la diffusa presenza di erbacce ed altre piante infestanti.

Un cimitero diventato una giungla

“Il cimitero di Prima Porta è una giungla” ha commentato Roberta, una lettrice che ha corredato la propria testimonianza con una serie di scatti fotografici “io non  sono neppure riuscita ad arrivare alla tomba di mio padre per portargli un fiore”. I ritardi nella gestione del verde, a Prima Porta, rispecchiano quelli incontrati nel resto della città dove, tra maggio e giugno, parchi e giardini sono spesso stati al limite della praticabilità.

Le responsabilità di Ama

Nel cimitero che, con i suoi 140 ettari, è il più esteso d’Italia, la manutenzione del prato rappresenta un onere importante. Ad Ama, che ha la gestione dei servizi cimiteriali, è stato recentemente chiesto dal Campidoglio di inviare ai dipartimenti ambiente e partecipate un report dettagliato sulle attività svolte e le risorse umane impiegate. Secondo il piano industriale dell’azienda municipalizzata, ci sono 262 persone impegnate, a vario livello, nella estione dei cimiteri romani.

Dopo i cinghiali anche le lepri

L’amministrazione capitolina sta valutando l’ipotesi di trovare un’alternativa, puntando su un’altra società partecipata o su un’azienda da creare ex novo, per la gestione dei cimiteri. Nel frattempo però occorre farne la manutenzione. “Quel cimitero è una cosa indegna, io ho visto anche una lepre che correva” ha commentato Roberta, costretta a far ritorno a casa senza riuscire a rendere omaggio alla tomba del padre. La sua segnalazione si aggiunge a quella di quanti, a Prima Porta, avevano fotografato anche i cinghiali. Resta il problema di un cimitero che, ad oggi, sembra più una giungla che un luogo di raccoglimento.

Le erbacce nascondono le tombe al cimitero di Prima Porta


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tombe invase dalle erbacce: il cimitero di Prima Porta é sempre più una giungla

RomaToday è in caricamento