menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cimiteri, Ama alza tetto cremazioni: 300 a settimana. E rassicura: "Nessun blocco sepolture"

Il trend dei decessi in crescita ha mandato in affanno i cimiteri capitolini che soffrono i ritardi sugli interventi di potenziamento. La Lega ha chiesto Assemblea Capitolina straordinaria: "Situazione al limite"

“Non c’è e non ci sarà alcun blocco nelle sepolture”. Ama rassicura sul proseguimento delle attività dei cimiteri capitolini, messi a dura prova dal trend dei decessi in crescita. Nelle scorse settimane al Flaminio lunghe code di carri funebri in attesa di lasciare le salme e depositi pieni tanto da costringere la municipalizzata a noleggiare dieci container refrigerati come spazi aggiuntivi. Ama, forte anche dei 2,7 milioni di euro stanziati dal Comune, lavora su sepolture e cremazioni: il potenziamento riguarda soprattutto il Cimitero Flaminio, ma interventi sono previsti anche quelli più piccoli Verano, Laurentino, Ostia Antica e Maccarese. 

Cimiteri, a Roma "nessun blocco delle sepolture"

“E’ già in atto dall’inizio del mese, infatti, un piano operativo teso a rendere disponibili, attraverso apposite operazioni cimiteriali, fino a 100 ulteriori spazi a settimana per sepolture presso il cimitero Flaminio – Prima Porta. Grazie poi all’incremento della forza in organico previsto entro la prossima primavera, sulla base del piano assunzioni già approvato da Roma Capitale, gli interventi saranno ulteriormente implementati fino a raggiungere progressivamente spazi disponibili per complessive 60mila nuove sepolture. Anche al Cimitero Laurentino sono previste operazioni analoghe. Già nel corso di quest’anno, infatti, saranno disponibili ulteriori 4.500 spazi per sepolture. In aggiunta, sono già all’approvazione di Roma Capitale progetti per investimenti mirati alla costruzione di nuovi loculi e all’ampliamento del cimitero stesso”. 
 
Nonostante i ritardi sulla costruzione di tre nuovi forni crematori, già indicati come indispensabili in una delibera di Giunta nel 2017, al Flaminio “prosegue a pieno regime” l’attività delle sei linee esistenti. 

Cremazioni, Ama rivede il tetto massimo: 300 a settimana

Da lunedì 1 febbraio sarà possibile incrementare fino a 300 a settimana le domande di cremazione, rispetto alle 200 attuali. “Il potenziamento delle attività amministrative e le operazioni a ciclo continuo dell’impianto crematorio, con oltre 1.100 cremazioni già svolte nelle prime tre settimane di gennaio, hanno infatti permesso di ridurre, in meno di un mese, di circa il 50% la giacenza delle salme in attesa con richiesta già completa e regolarizzata dalle agenzie funebri”. Nella camera mortuaria del Verano possibile la custodia per 350 salme in attesa di cremazione fuori dal Comune di Roma. 

La Lega chiede Consiglio straordinario: "Situazione al limite"

E sui cimiteri capitolini la Lega ha chiesto una seduta straordinaria dell’Aula Giulio Cesare: "La situazione è al limite, a nulla sono valsi gli appelli lanciati. La disorganizzazione del Campidoglio ha portato la situazione in pieno stato emergenziale. C'è bisogno di assumere immediatamente delle decisioni che consentano nel breve-medio periodo - hanno scritto i consiglieri Maurizio Politi e Davide Bordoni - di normalizzare la gestione cimiteriale. Invece di dilettarsi con i cambi di assessore, la Raggi si occupi delle criticità che sta affrontando Roma". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento