Venerdì, 23 Luglio 2021
Politica

Lungotevere, ripresi i lavori per la ciclabile ma sulla banchina restano stand e bancarelle

Raggi: "Nei prossimi giorni completeremo le operazioni e la nuova segnaletica"

I lavori sulla ciclabile del Lungotevere sono ripartiti. Erano stati bloccati perché, l’intervento, non aveva ricevuto il via libera dalla Soprintendenza di Stato

L'annuncio di Raggi

A dare notizia della ripresa dei lavori è stata la Sindaca Raggi. “Qualcuno aveva definito questo intervento addirittura un 'oltraggio' ai romani ed alla città mentre i lavori erano in corso. È bene giudicare un cantiere quando gli interventi sono terminati, non chiacchierare a vanvera lanciandosi in giudizi affrettati”. Le critiche all’intervento non erano in effetti mancate. 

Le polemiche sull'asfalto in banchina

Ad essere contestata, in quella che è da considerarsi un’opera di manutenzione, era stata soprattutto la scelta dei materiali. La presenza di una lingua di bitume sotto gli storici muraglioni, aveva fatto storcere il naso a chi, in realtà, avrebbe preferito l’impiego di soluzioni alternative. Il Campidoglio si era premurato di far sapere di aver svolto dei sopralluoghi congiunti con gli enti preposti, in occasione dei quali, avevea chiarito Linda Meleo, l’assessora capitolina ai lavori pubblici, erano state “concordate insieme soluzioni cromatiche per la pista ciclabile e i dettagli per completare al meglio i lavori”. Ma non erano bastati a mettere il Campidoglio al riparo dalle critiche, anche da parte della Soprintendenza. 

Lavori ripresi

Il braccio di ferro è andato avanti per settimane. Un consigliere pentastellato si è anche incatenato per protesta, mentre l’assessora Meleo ha contestato i rilievi ricevuti perché “contrariamente a quanto sostiene la Soprintendenza non ci sono elementi di novità in questo lavoro” visto che “i lastroni di travertino erano già coperti prima di questo intervento”. La manutenzione comunque è ora ripartita e “nei prossimi giorni completeremo le operazioni e la nuova segnaletica su questo stupendo percorso che segue il Tevere e ogni giorno viene percorso da migliaia di ciclisti” ha annunciato la Sindaca.

La ciclabile tra le bancarelle

Il Campidoglio, prima di avviare i lavori, aveva anche chiesto di spostare gli stand e le bancarelle della storica kermesse estiva “Lungo il Tevere Roma”. Sono rimasti al loro posto. Avevamo chiesto alla Regione Lazio di spostarli sull’altra banchina del Tevere in modo da poter consentire ai cittadini e ai ciclisti di poter utilizzare la pista ciclabile completamente riqualificata ma questa richiesta - ha precisato la Sindaca - non è stata accolta”. I ciclisti devono condividere la riva del Tevere con la manifestazione culturale che dal 22 giugno alla fine di agosto era prevista sulla banchina. Poi, prima delle solite piene autunnali, potranno finalmente godere di un'infrastruttura faticosamente riqualificata. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungotevere, ripresi i lavori per la ciclabile ma sulla banchina restano stand e bancarelle

RomaToday è in caricamento