#chiedoalsindaco Eur / Viale Umberto Tupini

#chiedoalsindaco | Dalla prostituzione alle rotatorie: il Municipio IX interroga Marino

Il quarto appuntamento di #chiedoalsindaco, la rubrica settimanale che pone a confronto i cittadini con Marino, è con il Municipio IX. Da Spinaceto all'Eur, passando per Fonte Meravigliosa e via Ardeatina: i cittadini rivolgono le loro domande al Sindaco di Roma


Tre questioni molto sentite nel Municipio, in tre quadranti molto diversi del territorio. Esponenti di Associazioni e Comitati di Quartiere hanno interrogato il Sindaco Marino su temi quali la prostituzione all’Eur, il degrado a Spinaceto e la mobilità nel quadrante Ardeatino.

PROSTITUZIONE EUR - Si parte da un tema sempre molto avvertito: la prostituzione nelle strade dell’Eur. Il fenomeno continua ad essere pervicacemente diffuso in tutto il Pentagono, interessando oltre la metà delle vie che lo attraversano. “Di giorno e di notte, nelle nostre strade si consumano atti sessuali – spiega Paolo Lampariello, dell’Associazione Ripartiamo dall’Eur – avvengono dietro alle siepi, sotto  finestre e balconi delle case, dove dormono i nostri ragazzi”. La segnalazione del cittadino, è stata recepita dal Sindaco che “come padre” dichiara di trovare  “inaccettabile che un bambino, giocando, possa trovare un preservativo”. Come Sindaco invece si dice indignato. Tra le soluzioni indicate per affrontare il fenomeno, cita “il progetto Roxanne, finalizzato al recupero di persone schiave della prostituzione, per il quale ho voluto fossero re-inseriti in bilancio 2 milioni di euro”. Sul piano dei controlli, fa sapere invece di “aver riscontrato una grande sensibilità del nuovo prefetto a questo problema : la prostituzione davvero ferisce la qualità di un quartiere come l’Eur. Ma ci siamo e ci saremo – chiude il primo cittadino – con grande determinazione”.


A CHE PUNTO E' LA PROPOSTA DEL COMUNE? GUARDA IL VIDEO

ROTATORIE ARDEATINA - Un'altra questione che da molti anni tiene col fiato sospeso i residenti, questa volta del quadrante Ardeatino, riguarda la realizzazione delle rotatorie. La questione è stata sollevata dal Presidente del CdQ Vigna Murata Carla Canale, che ha ribadito l’importanza delle infrastrutture viarie, perché “sbloccherebbero la mobilità dell’intero quadrante. Qui - ha osservato Canale - arriveranno  due milioni di mc di costruzioni che,  se fosse possibile, vorremmo anche ridurre”.  In tema di sviluppi urbanistici, il Sindaco ha spiegato che “la prima buona notizia sta nel fatto che i milioni di metri cubi non saranno due ma uno”. Nel merito della realizzazione delle rotatorie che la cittadina ha ricordato esser “bloccate per il patto di stabilità” si registrano delle novità. “Nel programmare i lavori di ricucitura delle nostre aree urbane, prima del prossimo Giubileo  previsto per l’8 dicembre 2015,abbiamo inserito le 3 rotatorie tra cui quella di via Vigna Murata e via Ardeatina”. Il Sindaco ha poi spiegato che nella passata consiliatura mancavano 1,2 milioni di euro. “Dobbiamo concordare i lavori col governo, proprio nei prossimi giorni. Se avremo le risorse necessarie – ha concluso il Sindaco – potranno iniziare  i lavori in modo da consegnarli prima del Giubileo”. Dunque, entro il dicembre 2015.

QUANDO IL VIA AI LAVORI - GUARDA IL VIDEO

SPINACETO E IL DEGRADO DI LARGO CANNELLA - Il terzo tema affrontato nel Municipio IX, ha riguardato le condizioni in cui versa la seconda sede dell’Ente di prossimità. “Questo edificio comunale, doveva essere un polo d’eccellenza di tutto il quadrante, composto da circa 40mila persone – ha ricordato il Presidente del CdQ Spinaceto e Tor de’ Cenci – ed invece è il simbolo del degrado di tutta la zona”. Tra scritte, rifiuti e sporcizia, l’area e da moltissimi anni lasciata in condizioni di abbandono. “Qui ci sono, oltre all’anagrafe, una cinquantina di locali, ma non si sa chi sia in regola e chi invece no. Vorremmo saperlo” ha concluso Guido Basso. “Al momento del mio insediamenti ho voluto che venisse condotto un censimento del patrimonio cittadino e si è concluso tra ottobre 2014 e gennaio 2015. Dunque  sappiamo esattamente quali sono i pochissimi che pagano per quei locali e chi invece li ha occupati abusivamente. Per questo abbiamo voluto riassegnarne due ed abbiamo scritto a chi non paga che, se non salderà la morosità arretrata, sarà allontanato anche forzosamente. Vogliamo – ha infine promesso il Sindaco – che si torni ad essere orgogliosi di quell’area, e che sia usata per fini sociali e commerciali”.

QUALE SOLUZIONE PER IL CENTRO POLIFUNZIONALE? GUARDA IL VIDEO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#chiedoalsindaco | Dalla prostituzione alle rotatorie: il Municipio IX interroga Marino

RomaToday è in caricamento