#chiedoalsindaco

#chiedoalsindaco, la città interroga Marino sui problemi delle periferie

Ogni sabato un municipio. Ogni sabato quattro questioni diverse poste dai residenti e quattro risposte, prese di posizione concrete da parte del primo cittadino

Ventinove novembre. Ignazio Marino, messo in croce e fischiato dopo i fatti di Tor Sapienza, al Teatro Quirino, durante una conferenza programmatica del Pd, annuncia la svolta: "Dobbiamo ripartire dalle periferie. Mi interessano più i marciapiedi di Tor Bella Monaca che le luci di via Condotti". Da allora sono passati più di cinque mesi e il primo cittadino ha provato a raggiungere ogni angolo di Roma. Visite a sorpresa all'inizio, a scadenza programmata poi. Confronti con la cittadinanza, racconti di quanto fatto e di quanto c'è da fare. Contestazioni a volte. Noi l'abbiamo ribattezzato, per usare una terminologia moderna, Marino 2.0.

Una strategia di comunicazione nuova da parte del sindaco al quale abbiamo proposto di metterci la faccia anche sul web, di fornire risposte ai problemi concreti dei cittadini, di prendere posizione, di fornire tempi certi. Di impegnarsi insomma. E' per questo che da oggi lanciamo #chiedoalsindaco. Un hashtag che contiene in se lo spirito di un'idea semplice: creare un ponte tra i cittadini delle mille periferie di Roma e il primo cittadino.

Mille città in una sola città, mille problemi diversi che spesso sembrano dimenticati e confinati alle cronache dei giornali territoriali. Sono invece i problemi che più di tutti interessano alla gente, quelli che animano dibattiti in sale sperdute di periferia, che fanno accapigliare associazioni, cittadini e comitati. Questioni con cui gli amministratori dei municipi si fronteggiano ogni giorno.

Chi segue RomaToday sa come per noi queste siano le questioni centrali. Le abbiamo sempre poste e raccontate mettendo in primo piano il cittadino, il comitato, l'associazione. Da oggi proviamo a fare qualcosa in più, ovvero portare quelle questioni in Campidoglio da chi per primo deve impegnarsi per risolverle. Lo facciamo in modo semplice, quasi banale, ma secondo noi efficace.

Ogni settimana sceglieremo un municipio e, dopo aver individuato quattro questioni, inviteremo quattro cittadini a porre la loro domanda al sindaco. #chiedoalsindaco, in maniera diretta, senza troppi giri di parole. Il sindaco in maniera diretta è chiamato a rispondere. Obiettivo, evidentemente, è far prendere impegni, far pronunciare il primo cittadino su questioni solitamente in fondo alla sua agenda, ma in cima a quelle dei cittadini delle periferia. Un passo in più, per lui, per mettere piede in maniera ancora più diretta in periferia. Un'opportunità in più per i cittadini di avere risposte dall'amministrazione.


Si parte oggi, 16 maggio, con il VII municipio. Ogni sabato un nuovo municipio. Ogni sabato quattro questioni diverse e quattro risposte, prese di posizione concrete da parte del primo cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#chiedoalsindaco, la città interroga Marino sui problemi delle periferie

RomaToday è in caricamento