Politica

Chi è Andrea Santoro, candidato alla segreteria del Pd Roma

La biografia di Andrea Santoro, dalla prima elezione al Consiglio municipale del 1997, all'attuale decisione di candidarsi per la segreteria romana del PD

Andrea Santoro è uno dei quattro candidati che si contendono la segreteria romana del Partito Democratico. Nato a Taranto nel 1975, appena maggiorenne si è trasferito a Roma, dove ha svolto la sua attività politica, restando sempre legato allo stesso partito (PDS-DS-PD). Partendo dalla vivace sezione di un quartiere di periferia (Tor de’ Cenci) , ha saputo costruire una carriera che, a partire dal novembre del 1997,  si è intrecciata con l’istituzione municipale.  “La prima volta che ho varcato la soglia dell’ Aula consiliare – ha recentemente commentato –  credevo di entrare all’Onu, pensavo cioè di entrare nel posto più bello ed importante del mondo. La verità  - ha aggiunto - è che è davvero così”.

LA PRESIDENZA DEL MUNICIPIO - Nel corso della sua lunghissima gavetta, ha ricoperto tutti i ruoli all’interno dell’Ente di prossimità. E’ stato Consigliere, Capogruppo e durante la presidenza di Patrizia Prestipino ha ricoperto i panni di Assessore. Nel 2013 è stato eletto Minisindaco sconfiggendo nel ballottaggio il candidato di centrodestra Paolo Pollak. La sua campagna elettorale, impostata sullo slogan “Sarà tutta un’altra cosa”, ha permesso di far emergere anche le sue buone attitudini comunicative. Durante gli anni di governo locale, ha puntato su una squadra di giovani,  cresciuti all’interno del suo territorio. In quel periodo ha lanciato alcune efficaci campagne, come quella per lo Zoning attraverso cui puntava a riaccendere i riflettori sul fenomeno della prostituzione. Ha creato il marchio Di Origine Municipale (DOM), per consorziare e valorizzare i produttori agricoli del suo territorio. Ha lanciato il Civico9, una rete di volontari coordinati dal Municipio che, una tantum, si sono dedicati alla manutenzione delle aree verdi e degli spazi comuni.

GLI ULTIMI MESI - Sconfitto al ballottaggio dal neopresidente Dario D’Innocenti, Andrea Santoro è tornato a fare il consigliere d’opposizione. Nel frattempo con la Minisindaca Sabina Alfonsi, e gli ex presidenti Veloccia, Barletta e Marchionne, si è fatto promotore del gruppo di “Piazza Santa Chiara”, attraverso il quale ha lanciato la sfida per un “PD Utile”. Dimessosi dal Municipio, Andrea Santoro ha aperto un’agenzia di comunicazione a Garbatella. Da alcune settimane è tornato in pista, nella competizione per la segreteria romana del Partito Democratico. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Andrea Santoro, candidato alla segreteria del Pd Roma

RomaToday è in caricamento