rotate-mobile
Politica Tor Cervara / Via Monte Libretti

Chiude il centro per senzatetto di via Monte Libretti, Forum del Terzo Settore: "Raggi smetta di tagliare i servizi sociali"

Dopo la denuncia della Fp Cgil di Roma e del Lazio, arriva quella del Forum del Terzo Settore: "In piena pandemia Roma è capace di offrire addirittura meno welfare di prima del Covid"

Non si arrestano le polemiche in merito alla chiusura da parte del Comune di Roma del centro di accoglienza per senza tetto di via Monte Libretti, nei pressi di San Basilio. Dopo la denuncia della Fp Cgil di Roma e del Lazio, arriva anche quella del Forum del Terzo Settore: “In piena pandemia Roma è capace di offrire addirittura meno welfare di prima del Covid. Ci chiediamo che idea di città alberghi in Campidoglio dove la sindaca Raggi assiste impotente o, peggio, complice, alla chiusura dell’ennesimo servizio di accoglienza”.

Si tratta del ‘Madre Teresa di Calcutta’ che il 1 luglio dello scorso anno aveva traslocato dalla sede di via Assisi a via Monte Libretti. L’appalto durava un anno. Per la Cgil, in tutti questi mesi il dipartimento Politiche sociali avrebbe “garantito all'organismo affidatario la prosecuzione dell'affidamento prospettando una gara ad evidenza pubblica, ma ad oggi non ancora bandita”. Per il Campidoglio, la responsabilità è dell’ente gestore che “non ha partecipato alla procedura di appalto per l’aggiudicazione dell’emergenza climatica, che è attualmente in corso”. Resta il fatto che il centro chiude e non riapre nemmeno con un altro gestore, i 67 ospiti sono stati trasferiti in altre strutture di accoglienza e i 12 posti di lavoro sono a rischio. 

Prosegue il Forum del Terzo Settore: “Ultima taglio, per adesso, il servizio storico del centro Madre Teresa di Calcutta che da più di 15 anni assicura pronta accoglienza per senza fissa dimora, fuori dalla logica precaria emergenziale dei piani caldo e piani freddo, per il quale l’affidamento scade dopodomani e senza che il Dipartimento Politiche sociali abbia predisposto né una proroga né una nuova gara nonostante le rassicurazioni della Direzione Accoglienza”. 

La denuncia del Forum, però, non si ferma qui: “Poche settimane fa abbiamo assistito alla chiusura del servizio espressamente pensato per aiutare i nuclei madre/bambino di Via del Casaletto perché i locali non sarebbero stati idonei e senza che il Comune abbia mosso un dito per metterli a norma. Il catalogo è lungo e terribile e si apre con un bilancio compilato tagliando voci alla spesa sociale, prosegue con una gestione molto discutibile del servizio Oepa, gli operatori scolastici per l’autonomia degli alunni con bisogni educativi speciali. Che cosa ne sarà del Noi, della capacità di prenderci cura della città fragile, in fondo a questa pandemia dopo una ‘cura Raggi’ che ha mescolato presunzione, incompetenza, austerità e mancanza di empatia fino a ottenere questo cocktail tossico per tutte e tutti noi. Eppure proprio nei lunghi mesi del lockdown l’anima solidale di questa città ha rivelato tutta la propria volontà e competenza sia nell’emergenza sia nella proposta di una strumentazione innovativa – coprogrammazione e coprogettazione – rilanciata dalla Corte costituzionale e della riforma del codice del Terzo settore”. 

È così che il Forum del Terzo Settore ha invitato la sindaca Virginia Raggi all’assemblea dei soci, che si terrà il 2 luglio prossimo a Villa Ada, nello spazio del festival Roma Incontra il Mondo. “Invitiamo la sindaca per un confronto serio e costruttivo, consapevoli che dietro ogni razionalizzazione del bilancio si cela l’irrazionalità di persone fragili senza reti di protezione e lavoratori senza reddito e diritti. Noi non vogliamo abitare una città come questa. Vogliamo essere la cura, non la malattia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude il centro per senzatetto di via Monte Libretti, Forum del Terzo Settore: "Raggi smetta di tagliare i servizi sociali"

RomaToday è in caricamento