Lavoro, si riparte dalla periferia: riapre il centro per l’impiego di Primavalle

E’ il primo degli “uffici di collocamento” a riprendere attività in presenza: ingressi su appuntamento, dentro mascherina obbligatoria e barriere di plexiglas

La ricerca del lavoro, in un tempo di crisi economica dettata dall’emergenza Coronavirus, riparte dalla periferia: è il centro per l’impiego di Primavalle il primo “ufficio di collocamento” a riprendere l'attività in presenza e su appuntamento. 

Ufficio collocamento Primavalle riaperto: “Partiamo da periferia”

L'inizio di una graduale riapertura dei centri per l'impiego del Lazio che, in questa fase, rappresentano quanto mai un punto di riferimento importante per il mondo del lavoro, per le imprese e per i singoli cittadini a partire dai giovani.

“Abbiamo scelto di ripartire da Primavalle perché è una sede della periferia romana con un numero di accessi solitamente piuttosto importante” - ha fatto sapere la Regione Lazio sul proprio sito istituzionale. 

Centro impiego Primavalle: ingresso su appuntamento e barriere di plexiglas 

Un’apertura, quella del centro per l’impiego di Primavalle, nel rispetto di tutte le disposizioni anti contagio da Covid-19. Per garantire la sicurezza dei dipendenti e dell'utenza gli spazi sono stati adeguati e sono state definite regole di comportamento: dalla misura della temperatura all'ingresso, all'obbligo della mascherina, dalla riduzione dei posti a sedere nella sala attesa, all'installazione delle barriere di plexiglas per i colloqui individuali fino alla distruzione di altri presidi di protezione individuale.

Prevista inoltre la possibilità di ingresso solo previo appuntamento e privilegiando gli utenti che hanno difficoltà o impossibilità di procedere con servizi a distanza. “In questo modo possiamo evitare file o assembramenti anche nel cortile esterno”

Centri per l’impiego del Lazio: numeri utili

Gli altri centri per l'impiego del Lazio continuano invece a offrire servizi e consulenze via telefono e via internet secondo le procedure standardizzate già avviate da metà marzo, quando fu necessario chiudere tutte le sedi. Da remoto, dunque, tutti i servizi sono assicurati. Informazioni e primi contatti ai numeri 800818282 oppure 06.67662828.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Non ultimo un sentito ringraziamento ai dipendenti dei centri per l'impiego regionali per aver reso possibile la continuità del servizio” - così in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Formazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • In fila alle Poste mostra i genitali all'impiegata: "Ora ti faccio vedere io il documento"

  • Incendio a Roma sud, fiamme raggiungono il parco degli Acquedotti: interrotta la linea ferroviaria

  • Il padre provava a venderlo in spiaggia, la mamma lo porta via dall'ospedale senza autorizzazione

  • Coronavirus: a Roma 31 nuovi casi, altri sette nel resto della regione Lazio

  • Coronavirus, a Roma 21 nuovi casi: sono 37 in totale nel Lazio. I dati Asl del 12 agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento