Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Coronavirus: centri anziani off limits fino al 31 maggio

L’attività dei centri anziani continua ad essere sospesa. I cancelli restano chiusi per tutto il mese di maggio

Il Campidoglio ha deciso. Niente “fase 2” per i centri anziani comunali. I loro cancelli devono continuare a restare chiusi. Con un’apposita ordinanza la Sindaca ha stabilito che, per le prossime settimane, non è prevista alcuna riapertura.

L'ordinanza sindacale

I Direttori dei Municipi ed i comandi di Polizia Locale, hanno ricevuto una comunicazione dal Dipartimento Politiche Sociali del Campidoglio. Nella lettera s'informano gli enti di prossimità che è stato disposto che “il prolungamento della chiusura dei Centri Anziani fino al 31 maggio compreso”. La decisione è stata presa dalla Sindaca che, sulla questione, ha firmato una specifica ordinanza.

Una proroga urgente

Il Decreto della presidenza del Consiglio dei Ministri del 26 aprile, aveva già esteso al 17 maggio le misure urgenti finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid 19. La Sindaca, sulla scorta di quel provvedimento, ha ritenuto fosse “necessario ed urgente disporre la proroga”.

Chiusi da marzo

I centri anziani comunali sono chiusi dal 6 marzo. In quella data la Sindaca aveva deciso di sospenderne temporaneamente l’attività fino al 15 marzo per consentirne le sanificazioni. Poi, sulla scorta delle ordinanze regionali e delle disposizioni contenute nei vari Dpcm, Raggi ha provveduto a prorogarne la chiusura. Non è detto quindi che il primo giugno possano riaprire. E’ invece certo che, fino al termine del mese di maggio, migliaia di romani dovranno continuare a fare a meno dei propri centri anziani.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: centri anziani off limits fino al 31 maggio

RomaToday è in caricamento