Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica Garbatella / Via Rosa Raimondi Garibaldi

Centri anziani: dalla Regione arrivano 2,5 milioni di euro

Stanziati fondi per le attività di oltre 300 centri

Un centro anziani: foto d'archivio

Sono luoghi di aggregazione sempre più importanti. Non solo per ragioni squisitamente demografiche, ma anche per i servizi che riescono ad erogare. I centri anziani, disseminati per la città, svogono una funzione essenziale. Dal centro alla periferia.

Finanziamenti e beneficiari

Nella Regione sono 300 quelli che rientrano nel   Progetto TE – Terza Età. Un programma di finanziamenti destinati ai centri sociali anziani. Lo stanziamento complessivo è di 2,5 milioni di euro. Fondi recuperati grazie all’efficientamento del bilancio 2017, che serviranno per finanziare le attività degli oltre 300 centri attivi nella Regione o nelle RSA.

Un argine alle fragilità

Tra i trecento beneficiari, c'è anche quello dell'Esquilino visitato in giornata dal governatore Zingaretti e dall'assessore alle Politiche sociali Rita Visini.  “Siamo qui oggi per dare sostegno a luoghi che allontano dall’isolamento e dalla solitudine, creano aggregazione e spirito di comunità – ha dichiarato Zingaretti, a margine della visita all'Esquilino – Stiamo costruendo strumenti innovativi, anche di fronte a una fase storica difficile, in cui aumentano fragilità e diseguaglianze. In cinque anni abbiamo finanziato oltre 600 progetti: gli ultimi 45, i vincitori del nostro Bando Solidarietà 2017, hanno consentito l’attivazione di ben 77 servizi per il contrasto alla povertà estrema. Molti di loro sono espressamente rivolti alle persone anziane, sia attraverso i pronto soccorso sociali, sia con i servizi di assistenza domiciliare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri anziani: dalla Regione arrivano 2,5 milioni di euro

RomaToday è in caricamento