Castel Romano, le famiglie rom scrivono a Raggi: “Stop sgombero, nostra è storia di sofferenze”

I nuclei familiari che abitano l'area F, quella in cui è previsto l'arrivo delle ruspe il 10 settembre, manifesteranno in Campidoglio

La data dello sgombero già c’è: entro il 10 settembre i 28 nuclei familiari che abitano l’area F del campo rom di Castel Romano, quella dove le condizioni sono più critiche, dovranno abbandonare i loro moduli abitativi. Via dai container per tentare la ricerca di una casa e intraprendere percorsi formativi per entrare nel mondo del lavoro. 

Castel Romano, campo rom verso lo sgombero

Una corsa contro il tempo disseminata di ostacoli. Si perchè gli strumenti già previsti in generale dal piano rom lanciato dalla sindaca Raggi nel 2017 nella pratica si sono già rivelati di complessa attuazione: difficile per le famiglie rom accedere al mercato e spendere il buono affitto per locazioni private, anche l’accesso alle case popolari è difficoltoso. Non da meno intraprendere un percorso lavorativo con i tirocini previsti presso le aziende, nel periodo post lockdown, a procedere a rilento rispetto all'ordinario. 

Le famiglie rom scrivono a Raggi

Così le novanta persone dell’area F di Castel Romano, tra cui quasi la metà minori, hanno paura di finire in strada. Da qui la lettera delle famiglie alla sindaca Virginia Raggi e alla città di Roma: “Gentile sindaca Virginia Raggi, siamo famiglie che da decenni vivono a Roma. Siamo mamme e papà, cittadini romani nati e cresciuti a Roma, la città che amiamo e sentiamo nostra e nella quale tutti noi abbiamo frequentato le scuole. Molti di noi sono cittadini italiani, i giovani lo diventeranno a breve. La nostra è una storia di sofferenza e dolore, iniziata con la fuga dalla Jugoslavia e da quel momento condotta prima tra baracche e topi, poi dentro i recinti dei ‘villaggi’ realizzati dall’Amministrazione Comunale”. Inizia così la missiva che le famiglie hanno scritto a seguito di un percorso partecipativo.

VIDEO | Campo rom di Castel Romano sotto sgombero, gli abitanti: "La strada è peggio di questo inferno"

La manifestazione dei rom in Campidoglio: “Stop allo sgombero”

L’obiettivo degli abitanti è quello di scongiurare lo sgombero della baraccopoli e soprattutto proporre alternative concrete ad uno sgombero che, sostengono i rom, sarebbe in contrasto con il decreto legge del 17 marzo scorso, quello che ferma gli sgomberi fino al 31 dicembre 2020. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le famiglie del campo di Castel Romano fanno così sentire la loro voce. La lettera completa sarà consegnata alla Sindaca lunedì prossimo quando i rom si ritroveranno in piazza del Campidoglio per manifestare. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento