Politica

Case popolari, task force capitolina anti-occupazione: sequestrati tre alloggi

Gli immobili situati a Garbatella, San Basilio e Tufello erano stati occupati dopo la morte dei legittimi assegnatari. Spiega l'assessore Ozzimo: "Ora potranno essere assegnati in base alla graduatoria"

Continuano le operazioni del dipartimento Politiche Abitative capitolino volte al recupero di immobili popolari occupati abusivamente. Tre le abitazioni 'recuperate' negli ultimi giorni dalla task force comunale: “Un appartamento Ater a San Basilio, occupato a pochi giorni dal decesso del legittimo assegnatario, un alloggio popolare a Garbatella di 80 metri quadrati e un altro al Tufello” spiega in una nota l'assessore alla Casa Daniele Ozzimo.

OPERAZIONE CASA SICURA - “Si tratta di operazioni portate a termine grazie alle verifiche e ai controlli avviati sulla base delle segnalazioni arrivate a Casa Sicura, il servizio lanciato ad agosto e che rimarrà attivo anche nei prossimi mesi” ha commentato l'assessore. “Le ultime operazioni della task force hanno interessato tre alloggi Ater, due dei quali occupati dopo la morte degli assegnatari. Gli appartamenti sono stati sottoposti a sequestro preventivo e potranno essere assegnati in base alla graduatoria degli aventi diritto” ha spiegato Ozzimo.

SAN BASILIO – Come spiega il Campidoglio, nel caso della casa di San Basilio “gli occupanti hanno fatto irruzione nell'appartamento mercoledì, forzando la serratura e gettando in strada i mobili trovati all'interno. La segnalazione repentina al centralino Casa Sicura ha permesso alla task force di intervenire e provvedere al sequestro dell'alloggio a meno di 24 ore dall'occupazione. L’ultimo intervento, invece, è di qualche ora fa a Garbatella: la segnalazione anonima, arrivata in settimana in Dipartimento, parlava di una persona entrata nell'appartamento solo pochi giorni prima”.

L'APPELLO – L'assessore invita quindi i cittadini a utilizzare il servizio del comune per segnalare casi di occupazione abusiva di immobili popolari.“I cittadini possono, perciò, continuare a chiamare lo 06671073551 o scrivere una mail a casasicura@comune.roma.it per segnalare abusi ai danni del patrimonio Erp”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari, task force capitolina anti-occupazione: sequestrati tre alloggi

RomaToday è in caricamento