Monterotondo come La Sapienza, corteo contro gazebo di Casapound: "Salvini dimostri di essere antifascista"

Nel comune alle porte di Roma manifestazione contro la presenza delle tartarughe frecciate, l'Anpi: "Nostra città simbolo della Resistenza". Cpi: "Contro di noi clima d'odio"

Da una parte i militanti di Casapound decisi a marciare su Monterotondo con un'iniziativa che non ha ottenuto le autorizzazioni necessarie; dall'altra l'adunata delle forze democratiche e antifasciste determinate nel voler scongiurare la calata delle tartarughe frecciate in città: potrebbe essere un sabato ad alta tensione quello del comune che sorge a nord di Roma, tra Salaria e Nomentana.

Casapound a Monterotondo: l'Anpi lancia contrimanifestazione

Appresa infatti la volontà di Casapound di montare un gazebo nel cuore della cittadina nel pieno della campagna elettorale in vista delle prossime elezioni amministrative, la sezione Anpi Edmondo Riva ha convocato una grande manifestazione di piazza per rispondere alla probabile presenza dei "fascisti del terzo millennio". 

“Monterotondo, Medaglia d’argento al Valor Militare per la lotta di Liberazione, che ha arrestato le colonne fasciste in marcia su Roma nell'ottobre del 1922 e che ha dato un grande contributo di lotta e di sangue per la nascita della nostra Repubblica fondata sulla Costituzione, rifiuta e respinge queste provocazioni e vuole ribadire il valore universale delle conquiste democratiche e di libertà” - ha spiegato la sezione Anpi in una nota. 

Il corteo delle forze antifasciste a Monterotondo

Così sabato 18 maggio a Monterotondo, a partire dalle ore 9, scenderanno in piazza tanti cittadini e movimenti della città: oltre al Pd, Potere al Popolo e Rifondazione Comunista, ci saranno anche esponenti del Movimento Cinque Stelle, con loro alcune associazioni di categoria e sindacati. “Qui non è questione di colore politico, ma di ribadire tutti insieme quelli che sono i valori più profondi della nostra identità”  - ha dichiarato il candidato sindaco della coalizione di centro sinistra, Riccardo Varone

Una risposta ai "fascisti" che Monterotondo immagina simile al fiume di studenti che ha invaso a Sapienza in occasione del presidio di Forza Nuova fuori dall'ateneo dove era ospite il sindaco di Riace, Mimmo Lucano. 

La lista civica: "Silenzio dal candidato della Lega"

"L’unico che non si è ancora pronunciato su una sua possibile presenza è il candidato sindaco della coalizione di centrodestra: ma noi speriamo ancora che decida alla fine di scendere in piazza al fianco di tutti i cittadini”, ha aggiunto Fulvio Benelli della lista civica Voglio Vivere Così sottolineando pure come una legge comunale a Monterotondo vieti l’occupazione di suolo pubblico da parte di compagini di dichiarata ispirazione fascista perché fuori dalla legge. 

“Se Matteo Salvini si professa antifascista, come ha recentemente dichiarato, è giunto il momento di uscire dalle ambiguità di comodo e dimostrarlo. Sarebbe un segnale importante: sull'antifascismo non possiamo ammettere parole vuote. Qui - incalza Benelli - si tratta di difesa della Costituzione e dei valori fondanti". 

La replica di Casapound: "Contro di noi campagna d'odio"

Un corteo "provocatorio" - replicano da Casapound. "E' provocatoria l'indizione di un corteo che ha come unico obiettivo quello di delegittimare la nostra presenza e alimentare il clima d'odio nei nostri confronti" - ha commentato il vicesindaco di Montelibretti, Giuseppe Gioia, esponente di Casapound Italia. "La nostra risposta all'Anpi, al Pd e compagnia bella - ha concluso Gioia - sarà un radicamento sul territorio ancor più capillare ed un'azione politica decisa". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento