rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Servizi anagrafici / Montagnola / Via Benedetto Croce

Carte di identità a Roma “rimandate a settembre”

I primi appuntamenti disponibili dopo il 15 agosto. In agonia anche i servizi senza prenotazione: "Fila chilometrica per fare un'autentica"

Cinque mesi. E’ questa l’attesa per il rinnovo della carta di identità a Roma. A dirlo la bacheca di AgendaCIE, il sistema di prenotazione per il rilascio del documento. Basta entrare per perdere le speranze di avere la nuova carta di identità a stretto giro. 

Carte di identità, a Roma attesa di cinque mesi

Nel momento in cui scriviamo il primo appuntamento disponibile è per il 16 agosto nelle sedi del IV Municipio. Si passa poi al 29 dello stesso mese in via Fabiola. Per il resto tutti rimandati a settembre: il 1 c’è posto in via di Torre Annunziata, in V. Poi l’agenda volta pagina direttamente ad ottobre: il 20 al Santa Maria della Pietà. Nel resto dei municipi prenotazioni chiuse. 

Agenda appuntamenti carta identità - 14 marzo 2023 ore 15

“La sede non offre al momento disponibilità per prenotare un appuntamento” - si legge sulla schermata. L’invito agli utenti è quello di riprovare in un secondo momento e, per inciso, di sperare nella disdetta altrui. “Altri cittadini potrebbero cancellare nel frattempo il loro appuntamento”. 

Disponibilità dinamiche e non statiche si dirà, ma a Roma per avere la carta di identità il cittadino è costretto ad attendere tempi lunghi. Gli open day, che pure evadono una media di 500 richieste al dì e nell’anno appena passato hanno emesso 310 mila CIE, non bastano. 

Carte di identità: cosa sta facendo il Comune

Per monitorare le attese gli uffici dell’Anagrafe centrale eseguono mensilmente un’analisi sui tempi di prenotazione mediante tre rilevazioni quotidiane alle ore 9, 12 e 16. Questo, fanno sapere dal Campidoglio, “consente lo svolgimento di un monitoraggio ponderato e dotato di affidabilità in quanto le relative risultanze si fondano su una serie di dati non inferiore ai 100 campionamenti mensili”.

Da tali rilievi risulta che a febbraio 2023 il primo appuntamento per richiedere la CIE risultava prenotabile in media a 68 giorni. Al netto di tutti i casi di indifferibili urgenze nei quali eccezionalmente viene garantito ai cittadini il rilascio del documento d’identità, “è innegabile che l’innalzamento dei tempi medi di attesa, rispetto ai più performanti 28 giorni del mese di gennaio e ai 17 di dicembre, - sottolinea l’assessore ai Servizi al Territorio per la Città dei 15 minuti, Andrea Catarci - sconti in parte la concomitanza con le operazioni elettorali nelle quali gli uffici anagrafici municipali sono stati parallelamente impegnati a pieno ritmo nelle attività operative connesse al perfezionamento dei cambi di residenza e al rilascio delle tessere elettorali. Infine, non può non evidenziarsi come le criticità relative ai tempi per gli appuntamenti abbiano carattere nazionale, con importanti Comuni che hanno momentaneamente chiuso le agende, nonostante non abbiano di certo dimensioni paragonabili a quelle della Capitale. Dal monitoraggio del 14 marzo 2023 alle ore 16 risultano le seguenti disponibilità: a Roma il primo appuntamento è prenotabile il 27 marzo (il secondo è il 16 agosto ndr.), a Firenze il 13 giugno, Milano e Torino non offrono alcuna disponibilità, a Napoli il 2 agosto”.

CIE 14.03.2023 Roma ore 16.00

C’è comunque da lavorare. “Con il Dipartimento Decentramento, Servizi Delegati e città in 15 minuti stiamo scrivendo una nota rivolta all’ANCI e al Ministero dell’Interno per aprire un confronto operativo sulle modalità con cui si organizzano e gestiscono gli appuntamenti dell’Agenda CIE, che ai Comuni tutti e alla cittadinanza creano notevoli disagi”. Contemporaneamente Roma Capitale sta affrontando alcuni nodi organizzativi interni alla macchina politico-amministrativa capitolina. “Con l’obiettivo di tornare a tempi medi di attesa di 20/30 giorni, conseguito e mantenuto negli ultimi mesi del 2022 e fino a gennaio 2023, Roma Capitale sta mettendo a punto misure di omogeneizzazione nella gestione delle Agende per gli appuntamenti CIE tra i Municipi, dalle quali ci si attende una contrazione dei tempi minimi medi di attesa. A questo - annuncia Catarci - si aggiunge la previsione di incrementare a breve a 4 il numero di appuntamenti orari per ciascuna postazione di lavoro, sulla base di un’intesa sindacale già raggiunta e di alcuni impegni preliminari assunti dall’Amministrazione e ora realizzati”. 

I servizi senza appuntamento

Anagrafici sotto pressione e non solo per le carte di identità. “Per alcuni servizi come autentiche e certificati il municipio non rilascia appuntamenti e quindi gli utenti devono affidarsi al caso e alla fortuna” - ci racconta un cittadino che si è recato in VIII per un’autentica. “Bisogna arrivare sul posto intorno alle 7 e sperare che prima di te non siano arrivate 10 persone. Cosa che vieni a sapere alle 8.30. A quel punto te ne puoi tornare a casa e riprovare il giorno dopo. E’ una cosa folle”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carte di identità a Roma “rimandate a settembre”

RomaToday è in caricamento