Venerdì, 12 Luglio 2024
Politica Cinecittà

Libri scolastici troppo cari: il municipio apre le porte al mercatino dell’usato

A settembre i locali del municipio a disposizione degli studenti che vogliono scambiarsi libri di testo.

A settembre gli studenti e le relative famiglie che siano interessati a barattare o anche a vendere i libri di testo scolastico potranno farlo contando sull’appoggio del municipio. Perché questa è la volontà espressa dalla maggioranza e dall’opposizione che siedono tra i banchi di piazza Cinecittà.

Il valore culturale dei testi scolastici

“E’ una misura che abbiamo scelto di introdurre con una duplice finalità – ha premesso il presidente della commissione municipale scuola Fabrizio Grant – da una parte vogliamo ribadire che i testi scolastici non devono essere un bene di consumo, esposto ai rincari dovuti alle frequenti nuove edizioni. Sono libri che hanno una funzione educativa, che va preservata”. Al di là dell’aspetto “culturale” c’è una seconda questione di matrice più “economica” su cui l’amministrazione ha deciso d’intervenire.

La spesa per i libri di scuola

L’inflazione dell’ultimo anno “ha eroso il potere d’acquisto delle famiglie, soprattutto di quelle più in difficoltà”, è stato ricordato nel provvedimento approvato dal municipio VII. Ed a fronte di questa situazione, per contrastare il caro libri “gli stanziamenti messi a disposizione dalla regione Lazio, per tramite di Roma Capitale, sono ad oggi insufficienti seppure in progressivo aumento”. E’ per questo che il municipio ha deciso di investire incentivando “modelli di riuso e di economia circolare che possono rappresentare un argine sia alle disuguaglianze che agli sprechi”.

Il contrasto al caro libri

“Il secondo aspetto che vogliamo sostenere, è di contrasto al caro libri” ha aggiunto il consigliere Grant, riprendendo le ragioni che hanno spinto il municipio all’approvazione dell’atto “è per questo che abbiamo chiesto al presidente Laddaga ed alla sua giunta di attivarsi affinché siano organizzati degli appuntamenti di scambio e vendita di libri usati nel mese di settembre, con l’auspicio che l’iniziativa possa essere replicata anche il prossimo anno”. 

L'iniziativa del municipio VII

Gli appuntamenti dovrebbero essere organizzati nelle sedi dell’ente di prossimità ma, la richiesta del consiglio municipale, è di coinvolgere anche gli istituti comprensivi del territorio. Non ultimo, è stato sottolineato, il parlamentino di Cinecittà punta inoltre sul coinvolgimento dei servizi sociali: “saranno utili per diffondere la notizia di questo servizio anche tra le famiglie del municipio che potrebbero esserne interessate”. Considerando che la scuola comincia a metà settembre, non resta molto tempo per indicare le sedi dove, questo mercatino dei testi scolastici, potrà essere allestito.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libri scolastici troppo cari: il municipio apre le porte al mercatino dell’usato
RomaToday è in caricamento