rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica

Carlo Verdone a Un Giorno da Pecora: "Il nuovo Sindaco si curi della periferia"

Intervistato a "Un giorno da pecora", in onda su Radio2, l'attore romano ha parlato delle elezioni comunali del 26-27 maggio: "Non so ancora per chi voto, ma vorrei qualcosa di nuovo"

“Il Sindaco che farà qualcosa per la periferia più che per il centro sarà un bravo Sindaco”. Carlo Verdone, intervistato questa mattina a Un giorno da pecora su Radio2, ha detto la sua sulle elezioni che attendono la Capitale nei prossimi giorni.

SO PER CHI 'NON' VOTO  - I conduttori,  Sabelli Fioretti e Lauro, hanno chiesto al celebre attore romano, al cinema in questi giorni con la Grande Bellezza di Paolo Sorrentino, per chi voterà il 26-27 maggio. Verdone non si è sbilanciato: “Non so ancora per chi voto, non ho ancora deciso”, ma ha manifestato con chiarezza a chi andrà certo il suo dissenso: “Vorrei un qualcosa di nuovo”.

IL PROBLEMA E' LA PERIFERIA - L'attore dà anche dei consigli su quali dovrebbero essere le priorità del prossimo eletto al Campidoglio. Non è il centro il problema fondamentale: sono le periferie romane: “Mi fa tenerezza la gente che abita sulla Tiburtina o sulla Prenestina, che per tornare a casa la sera dopo il lavoro impiega due ore e mezza”.

CHE VINCA LA ROMA - Meglio la Coppa Italia alla Lazio o Alemanno di nuovo sindaco? “Meglio la Roma, basta con la politica, io voglio solo che vinca la Roma”, risponde l'attore.

UN GOVERNO PER FORZA - L'intervista si sposta sulla politica italiana. Porcellum "schifoso" e Letta “debolino”. Ma il Premier è giustificato: la colpa è di "una coalizione che deve andare avanti suo malgrado".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlo Verdone a Un Giorno da Pecora: "Il nuovo Sindaco si curi della periferia"

RomaToday è in caricamento