Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Capodanno, a Roma 400 vigili in strada: risse sedate e interventi contro gli ubriachi molesti

Il comandante Diego Porta: "Ringrazio il personale che con una massiccia presenza ha fatto dimenticare ai romani il capodanno 2015"

Vigili e Capodanno, dal 2015 un rapporto complicato. Quest'anno però tutto sembra essere filato liscio tanto che il Comandante generale Diego Porta ha spiegato: "Voglio ringraziare tutto il personale della Polizia Locale che ha contrubito con una massiccia presenza a rendere sicura la notte di Capodanno e tutti gli eventi sul Lungotevere del 1 gennaio,  facendo dimenticare ai romani il capodanno 2015".

Una presenza capillare, presidiando con più di 400 agenti e funzionari i varchi ZTL, i principali monumenti e le strade del centro. Colosseo, Fontana di Trevi, Piazza di Spagna, Piazza Venezia, via del Corso, Piazza del Popolo, ma anche il Fontanone del Gianicolo e piazza Garibaldi sono stati presidiati. Anche le pattuglie di polizia Amministrativa hanno effettuato controlli contro l'abusivismo, verificando anche tutte le attività di vendita e i gazebo presenti attorno alla festa del Circo Massimo. 

Abusivo ubriaco e molesto denunciato

Poco prima di mezzanotte, in zona Fori Imperiali, una pattuglia ha sorpreso un uomo di nazionalità Bengalese nato nel 1974, con uno zaino contenente 12 bottiglie di spumante mentre ne tentava la vendita. L'uomo, alterato dall'alcool, ha iniziato ad inveire contro gli agenti opponendo resistenza al controllo, e per questo è stato portato in ufficio per accertamenti, poi denunciato per oltraggio e resistenza.


Vigili e gli ubriachi 

Oltre che per viabilità, alcuni interventi sono stati effettuati per fornire assistenza ad ambulanze del 118 per soccorrere persone che avevano abusato di alcool: alle 5:00 circa, in Largo Goldoni, due giovani ubriachi di nazionalità serba sono stati fermati e denunciati per aver abbattuto alcuni cartelli stradali. In via Due macelli, invece, un giovane Croato ha tentato di salire in piedi sul tetto di una delle auto di servizio: portato al Comando, è stato anche lui denunciato per oltraggio e resistenza alle Forze dell'Ordine.

Nell'area del Circo Massimo, oltre all'assistenza e alla collaborazione con le altre forze  preposte all'Ordine Pubblico, gli uomini e le donne del Comando/PSO hanno operato spesso mescolandosi tra la folla dello spettacolo. Alcune persone ubriache, responsabili di atti di disturbo a persone sono state portate fuori dell'area e allontanate. Durante lo spettacolo sono stati ritrovati e riconsegnati ai legittimi proprietari una borsa con documenti ed un portafoglio con del denaro.

Rissa a Circo Massimo 

Alle ore 01:20, a seguito di una presunta rissa all'interno del parterre è stato fermato un trentenne di nazionalità romena, che aveva appena rubato un cellulare. L'uomo è stato sottratto ad un possibile linciaggio, accompagnato e piantonato all'ospedale S.Camillo, dove il ladruncolo ha avuto necessità di medicazioni.

Un secondo intervento è stato compiuto alle 3,15 circa, all'interno di un pub in via dei Cerchi, situato davanti all'area degli spettacoli: un uomo di nazionalità senegalese, particolarmente robusto, in stato di alterazione psicofisica dovuto all'assunzione di alcool e stupefacenti, ha infastidito i clienti del locale e tutte le persone che gli capitavano a tiro fuori dello stesso. Gli agenti, intervenuti  a rinforzo, lo hanno bloccato mentre era rientrato e stava danneggiando il locale: nonostante la resistenza, è stato reso innocuo ed accompagnato al vicino comando. Durante la perquisizione gli sono state trovate addosso numerose dosi di hashish, marijuana e cocaina in tre giubbini differenti che l'uomo portava con sè, probabilmente per aggirare la legge sulla detenzione di stupefacenti. E' stato comunque denunciato per spaccio di sostanza stupefacenti, violenza e resistenza. Verrà presto giudicato con rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno, a Roma 400 vigili in strada: risse sedate e interventi contro gli ubriachi molesti

RomaToday è in caricamento