Canale Monterano, Stefani: "Aderiamo al progetto di Borgo in Borgo"

"Ringrazio gli organizzatori sollecitando tutti a fare di più in questo settore"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Il turismo è una grande risorsa e creare sinergie in questo ambito permette anche a piccoli comuni come il nostro di amplificare le proprie potenzialità. Per queste ragioni abbiamo aderito con entusiasmo al progetto di Borgo in Borgo che realizza un vero e proprio tour di 6 giorni alla scoperta dell'Etruria Meridionale".

Con soddisfazione il sindaco di Canale Monterano Angelo Stefani ha espresso la sua adesione al progetto ideato da Pellicano Tour che prevede un tour di 6 giorni e di 5 notti in un'area vasta. Interessati dal progetto, presentato ufficialmente il 29 gennaio scorso alla sala del Granarone di Cerveteri, 14 territori: Tarquinia, Tolfa, Allumiere, Civitavecchia, Canale Monterano, Santa Marinella, Manziana, Trevignano, Anguillara, Bracciano, Cerveteri, Ladispoli, Fiumicino e Roma.

"Ringrazio gli organizzatori - ha detto Stefani nel corso dell'incontro di presentazione - sollecitando tutti a fare di più in questo settore".

"A Canale i turisti - spiega Stefani - visiteranno la città morta di Monterano inserita nella Riserva Naturale. Un tesoro unico. Non a caso, la città fantasma è stata inserita nel recente volume realizzato dal giornalista Giuseppe Ortolano, esperto di viaggi, nel suo libro '101 luoghi misteriosi e segreti in Italia da vedere almeno una volta nella vita'. Tutte le iniziative mirate a valorizzare il turismo - sottolinea ancora il sindaco - vanno sostenute e valorizzate, perché possono favorire l'economia locale".

Torna su
RomaToday è in caricamento