Politica Testaccio / Via Nicola Zabaglia

Campo Testaccio rinasce nel nome di Dino Viola: ecco chi lo gestirà

Firmato protocollo tra Regione Lazio, I municipio e Asilo Savoia. Ma è polemica con il Campidoglio. Alfonsi: "Ci consegni le chiavi". Frongia: "Area non è di loro competenza"

Campo Testaccio, lavori in corso

Manca poco. Campo Testaccio dopo anni di abbandono si prepara alla rinascita e a gestirlo sarà l'associazione sportiva Asilo Savoia, stessa realtà che ha salvato il Montespaccato Savoia Calcio, squadra passata dalle mani di clan malavitosi a nuova vita e promossa quest'anno in serie D (qui la storia).

Il I municipio, dopo il passaggio di competenze dal Comune avvenuto lo scorso anno, ha firmato un protocollo con l'associazione sportiva e con la Regione, al termine di un percorso partecipato con i cittadini. L'impianto sarà dedicato a Dino Viola, presidente storico della As Roma. "Dopo anni questo antico impianto, un pezzo di storia e di sport nel cuore della Capitale, rivede finalmente la luce" commenta il presidente Pd della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

"I più giovani non possono ricordarselo perché è chiuso da molto tempo, ma sicuramente ne hanno sentito parlare da nonni e bisnonni perché è un vero e proprio simbolo che è rimasto nel cuore di tutti". "Uno spazio pubblico importante torna ai cittadini" esulta la minisindaca Sabrina Alfonsi. "Durante il percorso partecipato è stato chiesto dai cittadini una particolare attenzione sociale, e noi la garantiremo attraverso servizi pubblici rivolti a tutte le fasce sociali, nessuno escluso" spiega ancora l'assessore alle Politiche sociali Emiliano Monteverde. 

La polemica. Il municipio: "Comune ci dia le chiavi"

Dal municipio però arrivano critiche dirette al Comune di Roma. "E' come arrivare in finale, davanti alla rete: dobbiamo solo segnare. Ma per farlo manca un passaggio: è necessario che il Campidoglio ci consegni finalmente Campo Testaccio, come annunciato dall’Assessore Frongia il 20 maggio scorso. Sono passati due mesi: noi aspettiamo fiduciosi la consegna delle chiavi per poter finalmente rimettere la storica struttura a disposizione dei cittadini" dichiara Alfonsi. Innescando immediata la polemica con il Campidoglio. 

Frongia: "Non è area di competenza municipale"

"Mi preme ribadire che (con la presidente Alfonsi, ndr) ci siamo sentiti pochi giorni fa e le avevo ricordato che la delibera per la classificazione degli impianti è in fase di aggiornamento e si attende il passaggio in Assemblea Capitolina" ribatte Daniele Frongia, assessore capitolino allo Sport. "Quello che sorprende ancora di più però è il ringraziamento alla Regione Lazio, che durante questi anni non si è mai occupata dello storico impianto sportivo di Roma Capitale"

"Inoltre - aggiunge - si parla di un accordo già siglato per un'area sulla quale non hanno competenza. Alfonsi dimentica di ringraziare la nostra amministrazione, Virginia Raggi, Angelo Diario e il dipartimento Sport per aver lavorato in questi anni non solo per non farlo più diventare un parcheggio sotterraneo, ma anche per la sua bonifica". 

L'assessore Pd: "Competenza fissata in delibera"

La contro risposta arriva dall'assessore Monteverde. "Accogliamo con stupore la polemica dell'assessore Frongia con il quale in questi mesi abbiamo collaborato positivamente per raggiungere questo obiettivo a seguito della delibera 30 del 2 aprile 2019 con la quale l'Assemblea Capitolina ha assegnato Campo Testaccio al I Municipio"

Che la competenza sia municipale è stato lo stesso assessore a sottolinearlo in più occasioni, vedi un post del 20 maggio scorso. 

"Subito dopo l'assegnazione l'assessorato allo Sport si prese carico, anche a seguito di incontri con i cittadini e i comitati che hanno tenuto acceso il faro su questa struttura nel corso di questi anni, di realizzare alcune opere utili e imprescindibili per l'effettiva consegna" spiega ancora Monteverde. "Un impegno mantenuto per il quale abbiamo già ringraziato l'assessore Frongia. Per queste ragioni oggi, a conclusione di queste opere preliminari che abbiamo accolto favorevolmente e senza polemica, presentiamo il progetto futuro. Rimaniamo perciò stupiti di questa posizione e invitiamo l'Assessore Frongia a mantenere la positiva collaborazione tra istituzioni e forze politiche diverse avuta in questi mesi e che ha portato a un risultato atteso da anni dai cittadini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo Testaccio rinasce nel nome di Dino Viola: ecco chi lo gestirà

RomaToday è in caricamento