Campo Testaccio, il Comune rivuole l'area e stoppa il municipio. Alfonsi: "Nostro progetto c'è, nessuno si può mettere contro"

Oggi una seduta di commissione Trasparenza, l'assessore Frongia però non si è presentato. La presidente dem: "Raggi si sieda al tavolo e dialoghi"

Campo Testaccio, immagine d'archivio

"Raggi si sieda al nostro tavolo. Il bene della città deve essere la priorità". Così la presidente Pd del I municipio Sabrina Alfonsi interviene sulla questione campo Testaccio e cerca il dialogo, invitando la sindaca a non mandare all'aria un progetto che è quasi pronto per partire.

Ecco i fatti degli ultimi giorni, in sintesi: il Comune sull'area di via Nicola Zabaglia ha fatto marcia indietro, un anno fa aveva dato al parlamentino le competenze sull'area con una delibera votata in Assemblea capitolina, passaggio propedeutico alle operazioni di riqualificazione e alla riapertura dell'impianto sportivo. Il municipio poi si è mosso in tal senso mettendo su un progetto ora pronto a partire, se solo il Campidoglio, a sorpresa, non richiedesse indietro l'area.

"Come municipio non eravamo sicuri di riuscire a trovare una soluzione in tempi così brevi, in 14 mesi, avevamo anche un progetto transitorio. Ci sono state tante polemiche, io penso che questo è un risultato per il rione e per la città" commenta ancora la minisindaca dem, ieri nel rione per illustrare i dettagli del piano. Prima il restyling da parte della Regione Lazio e poi l'affidamento all'Asp (Azienda pubblica per i servizi alla persona) Asilo Savoia, realtà già impegnata nel sociale, da finanziare tramite un milione di euro di mutuo ottenuto dal Credito sportivo e sostenuto economicamente sempre dalla Pisana. Riaprire il campo di calcio alle realtà del territorio e permettere ai ragazzi di giocare a prezzi sociali. Questo l'obiettivo finale. 

"Campo Testaccio torna fruibile ai cittadini e nessuno si può mettere contro" continua Alfonsi. Contro invece si è già messo il Comune, con il presidente della commissione Sport Angelo Diario tornato sui suoi passi, pronto a richiedere indietro la competenza sul terreno, e a presentare su questo una mozione in Assemblea capitolina (con l'appoggio della maggioranza), nell'attesa di presentare poi in Consiglio anche una delibera.

Sul tema si è svolta giovedì 23 luglio una seduta di commissione Trasparenza ma nè l'assessore allo Sport Daniele Frongia nè i suoi uffici tecnici si sono presentati all'appello. Il municipio aspetta la consegna delle chiavi dal dipartimento capitolino, perché sulla carta la competenza è e rimane municipale. "Hanno il dovere di ottemperare a quanto stabilito dalla delibera" precisa l'assessore al Sociale Emiliano Monteverde. Per il momento però le chiavi non sono arrivate. Un gran pasticcio che rischia di privare i cittadini dell'area per chissà ancora quanto tempo. 

La storia di campo Testaccio

Il campo nato del 1929, storico terreno di gioco dell'As Roma, nel 2000 venne riaperto da Rutelli come campo sportivo, nel 2006 lo spazio venne inserito nei Pup e iniziarono i lavori nel 2010, con la promessa che il campo sarebbe stato mantenuto. Nel 2012 lo stop alla convenzione sospende i lavori. A cavallo del 2017 il passaggio dal Dipartimento Mobilità a quello dedicato allo sport. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad aprile 2019 la delibera 30 del consiglio comunale assegna la competenza dell'area al Municipio I che avvia, con 4 associazioni del territorio, il percorso per un progetto partecipato che la Regione ha deciso di sostenere economicamente, visto che il campo era stato messo fuori dagli emendamenti municipali al bilancio del Campidoglio per mancanza di fondi. Da qui l'interessamento della Regione. E ora il cambio di rotta improvviso del Comune grillino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • In fila alle Poste mostra i genitali all'impiegata: "Ora ti faccio vedere io il documento"

  • Incendio a Roma sud, fiamme raggiungono il parco degli Acquedotti: interrotta la linea ferroviaria

  • Il padre provava a venderlo in spiaggia, la mamma lo porta via dall'ospedale senza autorizzazione

  • Coronavirus: a Roma 31 nuovi casi, altri sette nel resto della regione Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento