rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Politica Testaccio

Campo Testaccio, slitta la bonifica: "Il Comune non trova le chiavi"

L'assessore allo Sport Frongia: "I vigili ci hanno risposto che le chiavi non si trovano, adesso le richiederemo alla Mobilità. Probabilmente sono ancora in mano al concessionario con cui abbiamo vinto la causa"

"Non si trovano le chiavi di campo Testaccio". Quindi, per ora, niente bonifica. Lo ha spiegato l'assessore allo Sport, Daniele Frongia, a margine di un evento a Ostia. "I vigili ci hanno risposto che le chiavi non si trovano, adesso le richiederemo alla Mobilità. Probabilmente le chiavi sono ancora in mano al concessionario con cui abbiamo vinto la causa. È assurdo" ha continuato l'ex vicesindaco. Continua a essere tormentata la vicenda dello storico campo romano, rimasto nel cuore di ogni romanista perché prima sede della Roma Calcio. 

Nel 2006 il campo era stato inserito nel Piano urbano parcheggi: al una società privata il compito di realizzare una serie di box interrati e 70 posteggi auto per poi ricostruire il campo con tribune e spogliatoi. Ma il progetto non è mai stato realizzato. Dopo un lungo contenzioso tra il Comune e la società vincitrice dell'appalto, il Consorzio romano parcheggi, nel settembre del 2015 il Consiglio di Stato ha stabilito che la struttura sportiva doveva tornare al Comune. Nel febbraio scorso, circa un anno e mezzo da quella sentenza, il Campidoglio ha annunciato la volontà di riprendersi campo Testaccio con una delibera. Non solo. Recentemente lo stesso Frongia ha spiegato: "Stiamo lavorando anche alla bonifica". Il campo, infatti, dopo anni di abbandono, versa nel più completo degrado. 

Campo Testaccio: dai trionfi giallorossi agli spogliatoi per senzatetto

Come spiegato ieri dall'assessore Frongia, però, le chiavi non si trovano. Quindi, per ora, niente bonifica. Non può nemmeno partire il bando, nonostante l'attenzione riscontrata: "Ho ricevuto più richieste sul campo Testaccio che sul Flaminio, per ristrutturarlo e gestirlo" ha aggiunto ancora Frongia. "In piena filosofia del nostro regolamento: con attività sociali, per i disabili, per il quartiere. Purtroppo non posso metterlo a bando perché è ancora un pup". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo Testaccio, slitta la bonifica: "Il Comune non trova le chiavi"

RomaToday è in caricamento