Politica

Campidoglio, Cavallari: "Addio carta in uffici comunali"

"La gestione elettronica documentale rappresenta un sistema usato quotidianamente da 4500 lavoratori capitolini"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Gli archivi cartacei del vecchio comune di Roma sono ormai un ricordo: nel 2012 oltre 3.500.000 di documenti sono stati scansionati e si trovano negli archivi digitali. Si tratta di un risultato eccellente soprattutto in relazione al fatto che ciò si verifica nel più grande comune d'Italia, ovvero in quella gigantesca 'macchina burocratica' senz'altro più complessa da innovare rispetto ad un piccolo o medio comune".

Lo afferma, in una nota,, l'assessore ai Servizi tecnologici e Reti informatiche, Enrico Cavallari.

"La gestione elettronica documentale, detta anche dematerializzazione dei documenti cartacei - aggiunge -, ad oggi rappresenta un sistema usato quotidianamente da 4500 lavoratori capitolini. Tale sistema dimostra risultati eccezionali soprattutto nei municipi dove circa l'88% dei documenti è stato già dematerializzato. In particolare, nel bimestre novembre - dicembre 2012, la percentuale di dematerializzazione ha raggiunto l'87.66% in media, con un valore massimo pari al 97.48 % nel XII Municipio ed uno minimo del 67.14% nel II Municipio".

Secondo l'assessore, "particolarmente significativo è il confronto fra il mese di dicembre 2011 e il mese di dicembre 2012 che mostra un progresso sostanziale, dal 51,16% al 68%, nel processo di dematerializzazione all'interno delle varie strutture capitoline. Inoltre, tutti i gruppi della Polizia Locale di Roma Capitale hanno operato in modo piuttosto uniforme con una percentuale di dematerializzazione media pari al 53.47% nel bimestre novembre - dicembre 2012, con un valore massimo pari al 74.60% del IX gruppo ed un minimo pari al 35,83% del I gruppo". "Grazie al grande lavoro svolto sulla digitalizzazione della pubblica amministrazione - conclude Cavallari - oggi siamo in grado di risparmiare quantità incommensurabili di carta e di spazio, nonché tempo per il recupero e il trasferimento dei documenti. Tutto ciò a vantaggio di un ente capace di risparmiare risorse economiche e che diventa più fruibile, snello e immediato nei rapporti con l'utenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campidoglio, Cavallari: "Addio carta in uffici comunali"

RomaToday è in caricamento