Domenica, 14 Luglio 2024
Politica

Il Campidoglio sarà un po' più "plastic free". Ok agli erogatori di acqua negli uffici

La proposta arriva da Svetlana Celli ed è stata approvata in assemblea capitolina

Niente più bottiglie di plastica. Dipendenti e consiglieri capitolini molto presto potranno rifornirsi d'acqua dagli erogatori idrici che verranno installati negli uffici. L'idea è stata approvata il 5 settembre dall'assemblea capitolina. 

Si chiama "Acqua del Sindaco" il progetto sottoposto al vaglio dell'aula "Giulio Cesare" dalla presidente dell'assemblea Svetlana Celli. Prevede l'installazione di erogatori idrigi in tutti gli uffici di Roma Capitale. La delibera è stata discussa e votata dalla maggioranza dei presenti e diventa così un mandato ufficiale per la giunta e i tecnici, che dovranno occuparsi di farla applicare. 

L'iniziativa di Celli (Pd) ha come scopo quello di "lanciare un segnale preciso - spiega la stessa consigliera - più consumo dell’acqua di Roma negli uffici comunali, meno plastica e quindi sostenibilità ambientale. Lo facciamo incentivando l’uso dell’acqua proveniente dall’acquedotto romano, rinomata per la sua qualità, attestata da continue analisi, sia chimiche che batteriologiche. Diamo così avvio ad una buona e virtuosa pratica a partire dalle migliaia di dipendenti che potranno bere dai distributori acqua potabile alla spina in condizioni di sicurezza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Campidoglio sarà un po' più "plastic free". Ok agli erogatori di acqua negli uffici
RomaToday è in caricamento