rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Calenda: "Il tavolo su Roma? Non vengano con la lista della spesa"

"Non è quello il senso. Così i soldi vanno buttati"

Raggi - Calenda, la soap dell'autunno vive una nuova puntata. Il ministro stavolta, attraverso la trasmissione In Mezz'ora, di Lucia Annunziata, mette in chiaro alcuni punti sul tavolo che per lo sviluppo di Roma. Un tavolo che, lo ricordiamo, è stato voluto dallo stesso ministro per affrontare le crisi di diverse aziende che stanno abbandonando la Capitale. Il minsitro dello sviluppo economico è stato chiaro: "Se vengono per chiedere la lista della spesa è meglio se non vengono perché non è questo il senso. E così i soldi vanno pure buttati".

 "Che mi importa di commissariare Roma? Me lo ha chiesto il sindacato...", dice il ministro dello sviluppo Carlo Calenda, a Mezz'ora in più a proposito del tavolo su Roma. "Per essere preciso - aggiunge- me lo ha chiesto Susanna Camusso". A proposito del fatto che il tavolo possa essere strumentalizzato in clima elettorale, Calenda osserva: "Ho fatto un lavoro perchè capita adesso, non è dettato dall'agenda della politica. Per fortuna l'agenda di governo è molto intensa. E a me, non presentandomi alle elezioni, non me ne importa proprio niente. Faccio il mio lavoro e basta", sbotta Calenda. E aggiunge: "I problemi" oggetto dell'attenzione del tavolo "non derivano dalla Raggi" ma dipendono da molti. "Non sono neanche colpa della politica, affondano nel tessuto sociale. Ripeto: non è un tavolo per colpevolizzare Raggi ma per mettere insieme idee sul futuro di Roma".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calenda: "Il tavolo su Roma? Non vengano con la lista della spesa"

RomaToday è in caricamento