Covid, su bus e metro ancora assembramenti: "Capienza al 50%? Nessuno controlla"

Cambia poco sui mezzi pubblici romani. Ecco una foto scattata sul bus 544. Tra i passeggeri nessuna distanza

Il bus 544 oggi, sabato 7 novembre, alle ore 12

La capienza consentita sui mezzi del trasporto pubblico locale è passata dall'80 al 50% con l'ultimo Dpcm del 3 novembre, ma per bus e metro della Capitale sembra che ancora non sia cambiato molto. La calca continua a essere oggetto di foto e video che girano sui social network. L'ultima scattata questa mattina alle ore 12 sulla linea 544, in zona Tiburtina-Collatina. Si vede chiaramente che gli utenti sono sì muniti di mascherine ma anche incollati gli uni agli altri. A diffonderla il consigliere di Fratelli d'Italia Francesco Figliomeni. 

"Sono solidale con i cittadini infuriati che mi hanno contattato per chiedere un intervento presso la Raggi e Atac per far adottare immediati provvedimenti nel trasporto pubblico che è sempre più nel caos" commenta l'esponente del partito di Giorgia Meloni. "La carenza dei mezzi ed il continuo ritardo degli stessi non consente assolutamente di rispettare la diminuzione dei posti del 50% sui trasporti pubblici. Ovviamente, la colpa non è dei cittadini che devono recarsi a lavoro o a gestire le proprie incombenze e che non hanno altri mezzi con cui muoversi, ma è dei grillini e dei vertici di Atac che, invece di sparare cavolate, dovrebbero occuparsi di migliorare sensibilmente i trasporti e la mobilità nella Capitale"

A sollevare il problema di un piano mobilità non adeguato a questa seconda ondata di pandemia anche il Partito democratico, che proprio due giorni fa ha chiesto la convocazione di una commissione Trasparenza per fare il punto sulle azioni messe in campo dall'amministrazione M5s. "Tentano di ingannare i romani" ha replicato ai consiglieri dem l'assessore ai Trasporti Pietro Calabrese. Ricordando le mosse previste per rafforzare la rete tpl: spostamento dei 70 bus privati arrivati a maggio e gestiti da Roma Tpl su alcune linee periferiche, per trasferire a loro volta i bus Atac su tratte più frequentate che attraversano il Centro storico. Così da garantire 600 corse in più a giorno. Insieme a un bando di gara europeo per noleggiare altri mezzi privati. Per qualcuno troppo poco. 

A criticare con parole dure il sistema del trasporto pubblico romano anche il presidente di Legambiente Lazio, Roberto Scacchi: "È in condizioni disarmanti ed è chiarissimo che con questo peggioramento, nella Capitale si è impreparati a garantire distanziamento necessario sui mezzi - ha commentato a margine di uno studio che mostra come a Roma sia in aumento da cinque anni l'uso di auto private - di certo non sorprendono le immagini della calca in alcuni dei nodi nevralgici per il trasporto pubblico romano, tanto mento quelle su molte linee di superficie, soprattutto periferiche".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

Torna su
RomaToday è in caricamento