Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Buche, Raggi: "Dal 15 al 31 dicembre il Comune ne ha riparate 400"

La sindaca rendiconta delle attività svolte sul sito del Campidoglio. "A febbraio interventi straordinari sulle consolari"

"Dal 15 al 31 dicembre, la manutenzione ordinaria delle strade di grande viabilità su tutto il territorio di Roma Capitale ha consentito la riparazione di oltre 400 buche". Raggi, nella sezione del sito del Comune "la sindaca informa", rendiconta delle attività di governo. E nell'elenco non dimentica una delle spine nel fianco più dolorose per la Città Eterna: le vergognose condizioni del manto stradale. 

Nelle ultime settimane gli interventi hanno riguardato diverse zone, dal centro alla periferia: "Via Casal di Marmo, piazza Verbano, Lungotevere Cadorna, Lungotevere della Vittoria, o ancora via Cassia, via della Storta, via Flaminia, via Battistini, via Trionfale, o la centralissima piazza del Popolo". E ancora "da febbraio riprenderanno le attività di rifacimento del manto stradale dei tratti più disastrati delle principali arterie della città" assicura la sindaca. Certo, quelle 400 buche rattoppate sono ancora una minima parte dei dissesti presenti. Fanno parte della manutenzione ordinaria. Ma, come ammesso dalla stessa sindaca quando presentò il piano buche a inizio dicembre, i fondi per gli interventi strutturali, straordinari, non sono sufficienti.

L'allarme torna a lanciarlo Federconsumatori Lazio i primi giorni dell'anno, dopo il maxi cratere che si è aperto a Ostia il 3 gennaio. "Si calcola, da segnalazioni degli utenti, che almeno il 30% delle strade di Roma sia interessata da dissesti, rotture o buche stradali". "L'esasperazione in cui sono costretti i cittadini romani non può diventare normalità. Dal centro alle periferie le strade sono ridotte ad un colabrodo e i rischi per la sicurezza di automobilisti, ciclisti, motociclisti e pedoni sono diventati insostenibili"

Ogni giorno i romani si vedono costretti a cimentarsi in pericolosissimi slalom per evitare buche e voragini, compromettendo la sicurezza stradale di tutti. Un quadro che comporta "costi evidenti, che ovviamente i cittadini devono affrontare puntualmente di tasca propria, riparando le vetture danneggiate dal dissesto stradale creato da anni di inefficiente amministrazione".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche, Raggi: "Dal 15 al 31 dicembre il Comune ne ha riparate 400"

RomaToday è in caricamento