Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Buche, Raggi: "Noi a lavoro, ma servono fondi dal governo"

La sindaca sul problema dell'asfalto ammalorato: "Attendiamo che si insedi il nuovo Governo"

La sindaca ammette: "Roma ha bisogno di un sostegno". Parliamo ancora una volta di strade ammalorate e buche che rendono difficile la vita di automobilisti, scooteristi, autisti dei mezzi pubblici. Interpellata dai cronisti a margine degli eventi per il Natale di Roma, Virginia Raggi è prima ottimista: "Stiamo lavorando molto, rifacendo integralmente le strade e dedicando fondi alle buche". Poi ricorda la realtà, ben più amara di così, e lancia il suo appello: "Attendiamo l'insediamento del nuovo governo per avviare un discorso un po' più ampio"

Tradotto, per battere cassa. Perché la verità è che per mettere mano in maniera sistematica e risolutiva alle strade della Capitale, oltre le toppe emergenziali che costringono l'amministrazione a rincorrere l'ultima pioggia, servirebbe un tesoretto di centinaia di milioni di euro. Con gli appena 17 del famoso piano Marshall, l'insieme di azioni messe in campo nelle settimane di maltempo tra febbraio e marzo per fronteggiare buche grosse come crateri, ci si fa poco. Considerando che parliamo di fondi già preventivati in bilancio, come spiegato dallo stesso direttore del dipartimento Lavori Pubblici (Simu) convocato in un'apposita commissione Trasparenza.

Nessuna variazione dei conti è stata effettuata per racimolare somme aggiuntive. Semplicemente si è anticipata qualche gara d'appalto (ma resta il maxi bando sulla manutenzione ordinaria dell'anno scorso, 12 lotti da 78 milioni di euro, che ancora non è stato assegnato). Troppo poco per dare risposte serie e durature ai cittadini. Tra le righe lo dice anche la sindaca che spera in un salvagente: "Aspettiamo che si insedi il nuovo governo". Che specie se fosse a guida Cinque Stelle verrebbe certamente in aiuto della prima cittadina. Ma potrebbe volerci un po', nel frattempo si cerca di accelerare sui bandi di gara che procedono lentissimi. Tanto da aver costretto anche Raggi a fare la voce grossa, a bacchettare i dirigenti e ad avviare un'indagine interna

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche, Raggi: "Noi a lavoro, ma servono fondi dal governo"

RomaToday è in caricamento