Stop alle botticelle? Il no del M5s alla proposta di delibera popolare: "Non possiamo abolirle"

Il parere negativo in commissione. A pesare il no dell'avvocatura capitolina

Immagine d'archivio

Abolire le botticelle? La proposta di delibera di iniziativa popolare non passa. In commissione Mobilità il parere espresso dai consiglieri grillini è negativo. A chiedere di fermare una volta per tutte le carrozze trainate dai cavalli tanto amate dai turisti è la Lav, associazione ambientalista che insieme ad altre sigle e gruppi in lotta per la tutela dei diritti animali si batte da tempo contro una pratica più volte definita, semplicemente, "barbara". 

Anche il Movimento Cinque Stelle si è sempre schierato dalla parte degli animalisti in questa battaglia. Ma il no, stando a quanto spiegato dai consiglieri, ha ragioni tecnico-giuridiche. "Ci sono i pareri contrari del dipartimento ambiente e dell'avvocatura" spiega a RomaToday Daniele Diaco presidente della commissione Ambiente. La proposta di delibera infatti, risalente al 2015 chiede "l'abolizione da parte del Comune del servizio delle botticelle con la riconversione delle licenze in altre attività di trasporto", ma sarebbe in contrasto con la normativa nazionale (Legge n. 21/1992) che prevede l'attività. 

"A vietarla in termini assoluti deve pensare il Parlamento, il Comune può solamente modificarla" spiega ancora Diaco, in replica anche a chi li accusa di retromarcia rispetto a quanto promesso in campagna elettorale. Ad attaccare i pentastellati, in mattinata, Michela Brambilla, presidente del Movimento Animalista Italiano: "Tra le tante metamorfosi e sbianchettature programmatiche dei 5s 'di governo' ce n'è una che avevamo individuata da tempo: il parere contrario certifica la completa retromarcia dei grillini". Diaco ricorda invece il regolamento fissato in una memoria di giunta di giugno 2017, per spostare le botticelle nei parchi e nelle aree pedonali, trasformandole in parte in "bio carrozze". "Il Campidoglio può solo disciplinare le botticelle, quello che è in nostro potere fare lo stiamo facendo. Non potevamo ignorare il parere dell'avvocatura". Il Pd si è invece astenuto facendo sapere attraverso la consigliera Valeria Baglio, "di volersi accordare con i proponenti della delibera per capire le criticità  del testo e lavorare assieme per scriverne uno nuovo".

Esulta invece il presidente dell'Associazione dei Vetturini Romani Angelo Sed. "Siamo soddisfatti del parere espresso in Commissione. C'è una legge nazionale che prevede e disciplina la nostra presenza" commenta a RomaToday. "Noi amiamo davvero gli animali. Anzi è il Comune che dimostra di non amarli mettendo paletti assurdi nel regolamento. Basta pensare al divieto di percorrere via dei Fori Imperiali, ci costringere a fare un giro lunghissimo che fa solo stancare i cavalli". E sulle misure allo studio del Comune ribatte: "Spostare le botticelle nei parchi non ha alcun senso".  

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • Le migliori palestre con piscina a Monteverde

I più letti della settimana

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • Autobus in fiamme a piazza Cantù. I testimoni "Abbiamo sentito due esplosioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento