Via i risciò: "Ora tocca alle botticelle. Tronca le inserisca nei divieti dell'ordinanza"

A lanciare l'appello è la presidente di Feder Fida Onlus. "I risciò erano un disincentivo all'utilizzo delle botticelle. Si è andati a colpire la categoria sbagliata"

No a centurioni, risciò e guide turistiche. Ma le botticelle restano in strada. "Chiunque prenda in mano le sorti di questa città, non accenna mai ad abolire questa obsoleta, quanto incivile, 'tradizione' che vede la sofferenza dei cavalli e la molto probabile evasione fiscale dei vetturini". A denunciare la falla delle ordinanze "salva centro" firmate da Tronca è la presidente della Federazione Italiana Diritti Animali (Feder Fida Onlus), Loredana Pronio. 

Una guerra eterna quella degli animalisti contro botticelle e vetturini, che vedeva proprio nei risciò banditi dal commissario un ottimo disincentivo all'utilizzo delle carrozze a trazione animale, ecologico e senza sofferenza per gli animali. "Si va a colpire l'unico mezzo che poteva frenare da parte dei turisti l'uso delle botticelle" spiega Pronio "già ad agosto di quest'anno lessi della preoccupazione delle cooperative che gestiscono i risciò riguardo i continui attacchi da parte dei tassisti e ovviamente dei botticellari". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma, abolire i tre ruote, piuttosto che normarne il servizio, viene recepito dall'associazione come ennesimo occhio di riguardo verso una categoria, "da sempre nelle grazie di tutti i sindaci che sono passati dal Campidoglio". Tronca però non è un sindaco. Da qui l'appello a inserire anche le botticelle nell'ordinanza dei divieti. "Se parliamo di decoro della città aboliamo le botticelle e i loro conduttori che, posso assicurare, non rendono giustizia alla mia città ed al 85% dei romani che vorrebbero fossero definitivamente abolite". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento