Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica Colosseo / Via Cilicia

Via Cilicia, rimosse tende e rifiuti della favela: la strada è pronta all'atteso restyling

Dalla via era stato recentemente sgomberato un insediamento abusivo. Il presidente della commissione legalità del municipio VII Fabrizio Grant: "Ora si può procedere alla sistemazione dei marciapiedi ed al rifacimento della strada"

Ancora un invento finalizzato a restituire decoro in via Cilicia. La trafficata strada, arteria di collegamento tra il quadrante di San Giovanni e quello di Piramide, nella mattinata del 22 giugno è stata interessata da un intenso lavoro di pulizia e bonifica.

La bonifica dopo lo sgombero

Le pattuglie della polizia locale del Soccorso pubblico emergenziale e del VII gruppo Appio, sono intervenute sul posto chiudendo temporaneamente la strada. Una decisione necessaria affinché venisse completa, dagli uomini e dai mezzi dell’Ama, l’operazione di pulizia dell’area. Sono così state abbattute le ultime baracche e rimossi i materiali ed i rifiuti prodotti da chi, prima dello sgombero operato lo scorso 30 maggio, le aveva abitate.

L'attenzione verso la strada

“C'è grande soddisfazione per l'intervento di rimozione dei rifiuti – ha commentato Fabrizio Grande, il presidente della commissione legalità del municipio VII –  L'intervento dimostra che la sinergia fra cittadini e istituzioni funziona, dopo la risoluzione di gennaio, con le potature di marzo, è il secondo intervento per quel quadrante, ora andiamo avanti con il rifacimento della strada e dei marciapiedi”.

Le frequenti baraccopoli

Il conteggio degli interventi fatti si limita a quelli dell’ultimo anno. Non è infatti la prima volta che si forma una baraccopoli nell’area che, lambendo la ferrovia ed affacciandosi sulla Caffarella, viene impiegata per creare degli alloggi di fortuna. La stretta fascia di terreno che su quel lato costeggia via Cilicia, negli anni, è stata ripetutamente utilizzata da persone senza fissa dimora che, lì, hanno allestito le proprie tende. Agli insediamenti, però, si accompagnano gli ingenti quantitativi di rifiuti che gli occupanti producono e che, oltre ad un problema di decoro, possono diventare pericolosi per la vicinanza con la strada ed i binari ferroviari.

Cosa verrà fatto in via Cilicia

La bonifica appena completata apre le porte ad un lavoro di restyling di cui via Cilicia, strada che unisce i territori di tre municipi (VII, VIII e I), sarà protagonista. Oltre alla sistemazione dei marciapiedi ed all’apertura dell’accesso al ponte ciclopedonale della Caffarella, la via è interessata da un progetto finanziato con fondi PNRR che rientra nel pacchetto Caput Mundi.  Il progetto punta a valorizzare i reperti archeologici presenti, con l’apertura di nuovi scavi e la sistemazione di un nuovo sistema d’illuminazione.  
 

Sgombero via Cilicia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Cilicia, rimosse tende e rifiuti della favela: la strada è pronta all'atteso restyling
RomaToday è in caricamento