Politica

"Noi bombardati tutto l'anno": a San Lorenzo nel giorno della commemorazione contestata la Raggi

L'arrivo della Sindaca è stato accolto con le contestazioni dei residenti e del Comitato di Quartiere

Il 19 luglio rappresenta una data indelebile per la città e per i residenti di San Lorenzo. Ma chi abita quel quartiere, chiede più attenzione durante tutto l’anno. Non solo in occasione dei bombardamenti. E questa volta, in occasione del 78esimo anniversario, gli abitanti hanno trovato il modo di rendere la richiesta ancor più evidente.

Gli striscioni di contestazione

Gli striscioni appesi alle finestre, con la scritte “SOS San Lorenzo, pago quindi esigo” e quelli con cui il comitato di  quartiere ha accolto l’arrivo di Raggi, restituiscono la misura del livello di saturazione cui sono giunti i residenti. “Noi bombardati tutto l’anno” si legge in un lungo striscione portato a braccia dagli attivisti del Comitato di Quartiere. “Ricordate i morti, rispettate i vivi” si legge in un altro.

Le proteste delle ultime settimane

Non è la prima volta, nel corso delle ultime settimane, che gli abitanti dello storico quartiere hanno manifestato tutto il loro disappunto per le condizioni di degrado di San Lorenzo. Lo ha fatto la scrittrice Melissa P., sottolineando il chiasso notturno ed i miasmi lasciati da chi urina nelle strade, durante le notti di “malamovida”. Ma nel mirino dei residenti era finita anche la minisindaca Francesca Del Bello, in occasione dell’inaugurazione del progetto “Fantasia in piazza”. In quell’occasione i residenti, con un altro striscione, avevano lamentato il fatto che San Lorenzo fosse diventata “sempre più circo e meno quartiere”.

L'attenzione durante l'anno

Questa volta il bersaglio dei cittadini, stanchi per la presenza dei rifiuti nelle strade e per gli schiamazzi notturni, se la sono presa con la Sindaca. Intuendo il suo passaggio, in occasione della data che ricorda i bombardamenti, si sono preparati per accoglierla. Ricordandole l'esigenza di tenere il quartiere in condizioni decorose per tutto l'anno. “Per questa cerimonia hanno pulito il parco per 5 giorni. Negli altri 360 giorni qui non si vede nessuno” ha obiettato una cittadina. 

La promessa

“Abbiamo già predisposto un'ordinanza sul consumo di alcol, ne parliamo costantemente anche con il Prefetto di Roma che è persona sensibile su questi temi, vi prometto un incontro quanto prima per discutere in maniera approfondita di tutte le questioni”  ha dichiarato Raggi, confontandosi con i residenti. Chi abita nel quartiere, si è fatto un nodo al fazzoletto. Servirà a ricordare al Campidoglio l'impegno che, in una giornata tanto solenne, è appena stato assunto.

Contestazione Sindaca-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Noi bombardati tutto l'anno": a San Lorenzo nel giorno della commemorazione contestata la Raggi

RomaToday è in caricamento