rotate-mobile
Politica

Ama non pulisce dopo gli incidenti stradali: Boccea chiusa, bus deviati e vigili bloccati

Per 22 ore caos a Roma nord ovest. Colpa dell'olio che nessuno vuole pulire. E il sindacato di polizia locale annuncia un esposto

Sei linee bus deviate, quartieri paralizzati dal traffico, pattuglie a guardia di una strada per 22 ore. Sono le conseguenze della mancata pulizia stradale dopo l'incidente avvenuto in via di Boccea nel quartiere Casalotti nella sera di mercoledì 23 novembre. Continuano quindi i disagi che avevamo annunciato prima e raccontato poi a seguito della decisione di Ama di non intervenire più, da venerdì scorso, nella pulizia degli incidenti. Un servizio interrotto che l'assessora Pinuccia Montanari si era affrettata a negare, venendo però sburgiadata dai fatti.

E nonostante sia passata ormai una settimana dallo stop ai servizi, detriti e macchie d'olio dopo gli incidenti non hanno ancora un referente. Abbiamo raccontato che lì dove possibile sono meccanici o carri attrezzi a metterci una toppa, sbloccando le riaperture e nel contempo il lavoro delle pattuglie dei vigili urbani. In casi più eclatanti però non resta altra soluzione che la chiusura stradale. 

E' quanto capitato in via di Boccea. Da ieri sera, 23 novembre alle ore 18.30, la strada è chiusa tra a Via Casal del Marmo e Via Ulrico Hoepli/Via Casalotti. La viabilità è stata deviata su via Casal del Marmo fino alle 16.30 del 24. Anche sei linee bus hanno subito la stessa sorte della viabilità privata. A permettere la riapertura solo l'intervento, nel primo pomeriggio del SIMU, dipartimento Sviluppo Infrastrutture e manutenzione urbana, che ha chiesto di intervenire la ditta che effettua la pulizia sulla grande viabilità.

oliosustrada-2

Il sindacato della polizia locale Sulpl Roma, rivolgendosi alle assessore Montanari e Meleo, attacca: "A noi operatori della Polizia Locale poco cambia se siamo impiegati a chiudere una strada oppure a controllare le soste nelle isole pedonali oppure a controllare le occupazioni dei tavoli dei bar oppure gli altri 1000 mila incarichi che abbiamo. Ma voi, delegate dalla sindaca per gestire i problemi dei vostri assessorati, siete sicure che le 6 linee di autobus deviate perché Ama non pulisce la strada non creino qualche “fastidio” ai cittadini utenti?".

photo_2017-11-24_10-26-33-2

Quindi l'annuncio: "A breve presenteremo un esposto in procura su questi mancati interventi di pulizia per chiedere di verificare se si stiano o meno commettendo dei reati".

Pulizia post incidenti: Ama chiede una convenzione, l'amministrazione Raggi tace da mesi

Va spiegato perché Ama dice no. Si tratta infatti di un servizio non previsto nel contratto coperto dalla TaRi e una mancanza di strutturazione, sia in termini di strumentazione che di risorse umane: queste le motivazioni per il no al servizio. Già sotto la gestione Fortini si era evidenziato l'approccio negativo verso questa funzione. In un'intervista l'allora presidente spiegava: "Noi non lo vogliamo proprio fare. Ama viene pagata dall'assicurazione di chi ha provocato l'incidente. Non posso tenere 15 impiegati ad occuparsi solo di questo".

Via Boccea chiusa dopo incidente

Paradossalmente però l'azienda potrebbe guadagnare espletando la pulizia post incidenti, senza aggravio di costi per il Comune. 

Infatti prima di Ama, il servizio era svolto da un'azienda a cui veniva data una concessione di servizi. In sostanza se c'era un incidente arrivavano i mezzi di Sicurezza e Ambiente, pulivano e poi mandavano il conto all'assicurazione dell'"auto in torto". Per Ama invece è solo un costo (risorse umane e materiali per la pulizia) non essendo per ora strutturata per il "recupero crediti". Da qui tempo fa anche l'invito fatto all'azienda di nettezza urbana a bandire una gara per l'affidamento del servizio. Invito per ora rimasto lettera morta, nonostante le sollecitazioni dell'ormai ex direttore generale di Ama Bina. Ora però i costi, mai sostenuti dal Comune, secondo quanto riferisce l'assessora, diventeranno a carico dell'amministrazione. O meglio lo saranno fino a quando non verrà nuovamente affidato il servizio. 

La vicenda era stata denunciata anche in sedi ufficiale dal comandante della Polizia locale Diego Porta che aveva parlato della pulizia post incidenti come uno dei problemi del corpo perché, come sta accadendo in questi giorni, toglie di fatto agenti dalla strada.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ama non pulisce dopo gli incidenti stradali: Boccea chiusa, bus deviati e vigili bloccati

RomaToday è in caricamento