Sabato, 20 Luglio 2024
Politica

Blocco ambulanze, Cisl: "118 scollegato da presidi ospedalieri"

"I malati vengono ricoverati nell'ospedale più vicino non nel più appropriato"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

E' vero che c'é una disorganizzazione all'interno degli ospedali ma il problema di fondo va ricercato nella mancata applicazione del decreto commissariale sulle emergenze che prevedeva, tra le altre cose, che la centrale operativa del 118 avesse in tempo reale la cognizione dei posti letti disponibili nei vari ospedali con la relativa specialità. Ad oggi ci risulta che non ci sia collegamento tra il 118 e i presidi ospedalieri: i malati vengono ricoverati nell'ospedale più vicino non nel più appropriato".

Così il segretario generale della Cisl del Lazio Tommaso Ausili commenta l'allarme lanciato dal 118.

"Al neo-commissario Palumbo chiediamo molto coraggio per affrontare questo problema alla radice, in vista dell'imminenza del freddo e delle patologie connesse - prosegue -: riconoscere agli amministratori dei presidi ospedalieri con Dea di I e II livello, il potere di disporre del ricovero di questi malati anche nelle strutture private accreditate e convenzionate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blocco ambulanze, Cisl: "118 scollegato da presidi ospedalieri"
RomaToday è in caricamento