rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Politica

Bioparco, contestata la Sindaca: “Vuole nominare nuovi vertici, ma il suo mandato è terminato”

Esponenti di centrodestra, centrosinistra ed animalisti contestano la manifestazione d'interesse pubblicata dal Campidoglio per nominare il nuovo CDQ del Bioparco

Il Campidoglio è alla ricerca di candidature per la presidenza ed il consiglio d’amministrazione del Bioparco. Il 13 agosto il Gabinetto della Sindaca ha infatti pubblicato la manifestazione d’interesse finalizzata a raccogliere i curricula. E’ possibile inoltrarli fino alle 18 di mercoledì 1 settembre 2021. La tempistica, però, ha suscitato ampie proteste.

L'anomalia nella data di pubblicazione

Per Andrea De Priamo, capogruppo in Campidoglio di Fratelli d’Italia, l’iniziativa dimostra che la sindaca “è ancora una volta campionessa di bizzarre procedure amministrative”. De Priamo infatti sottolinea “l’anomalia” nella data di pubblicazione della manifestazione d’interesse. Secondo il capogruppo del partito di Giorgia Meloni, l’atto lascia intendere che “Raggi vuole mettere le mani sul Bioparco nominando nuovi vertici prima che si insedi il nuovo sindaco di Roma”.

L'appello al Prefetto

Sullo stesso filone le critiche mosse da Giuseppe Libutti. Per il candidato nella Lista Sinistra Civica Ecologista, l’iniziativa è inaccettabile perché “il diritto di nomina spetta unicamente al prossimo sindaco che sarà eletto ad ottobre”. Tra l’altro, ha fatto notare il candidato della lista Sinistra Civica Ecologista “queste nomine dell'ultimo minuto suonano più come una mancetta elettorale di chi è disperato e cerca voti venendo meno a una prassi consolidata” e per questo Libutti invoca l’intervento del Prefetto Piantedosi.

La contestazione della LAV

Al Prefetto si appella anche la LAV. “Questa iniziativa last-minute della sindaca Raggi ci pare irrituale e illegittima e produrrebbe il solo effetto di legare le mani in extremis alla prossima amministrazione cittadina, imponendo un nuovo  Presidente e un nuovo Cda di nomina raggiana che resteranno in carica tre anni” ha commentato il responsabile LAV Roma David Nicoli. L’associazione animalista ha inoltre ricordato che già nel corso del suo mandato la Raggi “ha già provveduto ad una nomina ed anche ad un successivo rimpasto del CDQ della Fondazione Bioparco”.

Le nomine ed i rimpasti

La prima nomina del CDA, da parte della Sindaca Raggi, è stata effettuata con l’ordinanza dell’8 giugno 2018. Ne sono seguite altre deu, nel settembre dello stesso anno e poi, l’ultima, nell’inverno del 2021. Sono servite a nominare i Consiglieri ed il Presidente che, avendo un incarico triennale, sono ormai in gran parte già andati a scadenza. Da qui la scelta del Campidoglio di provvedere alla call estiva di cui, però, si contesta la tempistica. Perla LAV infatti la scadenza del recente provvedimento è stata fissata “per  poter procedere alle nuove nomine entro il 2 settembre, ovvero l’ultima data utile prima dell’inizio formale della campagna elettorale per le elezioni comunali”. Una scelta poco fortunata proprio sul piano temporale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bioparco, contestata la Sindaca: “Vuole nominare nuovi vertici, ma il suo mandato è terminato”

RomaToday è in caricamento