Bilancio, il Pd attacca lo 'sblocca Roma' di Raggi: "E' a saldo zero su opere città"

Critico il Partito Democratico e la lista civica Roma Torna Roma: "Manovra è pietra tombale ad amministrazione dannosa per città, non c'è riassetto partecipate"

"Proteggi Roma? Sì ma da Virginia Raggi" - è questo lo slogan che fa il verso al contestato fumetto di educazione civica del disegnatore 'rinnegato' dalla sindaca, Mario Improta, scelto dal Partito Democratico e dalla lista civica RomaTornaRoma per analizzare e contestare il bilancio di previsione 2020-2022 del Campidoglio, in discussione in questi giorni in Assemblea Capitolina. 

Una manovra "sblocca Roma", così l'ha definita la Sindaca Raggi, spiegando come il Comune spenderà 1 miliardo e 200milioni di euro.

Il Pd critica il bilancio di Raggi: "Saldo zero sulle opere"

"Questa Giunta su Roma, oltre a fare danni inenarrabili, non lascerà nulla alla città. L'ultimo bilancio dell'amministrazione è a saldo zero per quanto riguarda opere pubbliche e riassetto delle municipalizzate, non ci sono grandi opere nè infrastrutture previste oggi, e quindi non ci saranno per il prossimo anno e mezzo, da qui alla fine della consiliatura" - ha sottolineato il capogruppo del Pd, Giulio Pelonzi

Aperta e aspra la critica all'operato della Giunta dal decoro urbano alla gestione dei rifiuti e delle partecipate: "Roma è diventata una discarica a cielo aperto. Inoltre il bilancio di Ama è in rosso e Atac è in concordato, per non parlare del caos che regna su Multiservizi e Farmacap". 

Questo bilancio, secondo Pelonzi, "non scioglie i tanti nodi a partire da affrancazioni e condoni. Si danno fondi ai Municipi, destinati all'ultimo minuto, con il criterio di spesa o resa. È un bilancio di fumo negli occhi e demagogia. Faccio ironicamente i complimenti all'assessore al bilancio, Gianni Lemmetti perchè tiene in pareggio un bilancio nonostante circa 360 milioni di euro di possibili danni erariali su affrancazioni, punti verde qualità e piani di zona". 

La manovra di Raggi per “sbloccare Roma”: così il Campidoglio vuole spendere 1 miliardo e 214 milioni

Bilancio, l'opposizione prepara la battaglia in Aula

Così il centrosinistra si prepara alla battaglia in Aula. "Abbiamo scelto di fare un'opposizione propositiva: abbiamo contattato i soggetti di categoria, ognuno si è battuto nei vari settori e abbiamo realizzato oltre 500 ordini del giorno che sottoponiamo a questa amministrazione ma dubitiamo che possano essere presi in considerazione. La maggioranza è sorda a ogni istanza della città e questo bilancio è la pietra tombale di questa amministrazione a danno della città".

Roma Torna Roma: "Fondi non spesi da chi non sa governare"

Per la capogruppo di RomaTornaRoma, Svetlana Celli, "in questo bilancio non c'è un settore che funzioni nè il rilancio di alcuno dei punti nevralgici della città, a partire dalle periferie". 

Celli rimprovera all'amministrazione grillina di essere in stallo e di non saper gestire l'ordinario, "figuriamoci - dice - le grandi opere. Solo slogan, non si riesce nemmeno a gestire quello che si ha: in bilancio figurano oltre 400 milioni nel 2019 non spesi a causa dell'assenza di una squadra di governo in grado di amministrare". 

Destinazione Roma: il centrosinistra vuole prendersi la Capitale

Così il centrosinistra si prepara e anticipa i tempi sulle prossime elezioni amministrative, quelle del 2021.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vogliamo guardare avanti e abbiamo pensato a una grande iniziativa, Destinazione Roma, che è partita il 9 dicembre mettendo insieme molte realtà, associazioni e categorie che sono i fermenti vivi della Capitale. Li abbiamo ascoltati e da gennaio saremo presenti sul territorio per presentare le cose buone fatte e essere nuovamente presenti anche dove non c'eravamo per arginare le mancanze e lavorare a fondo insieme, perchè nessuno da solo può bastare. Non vogliamo urlare dai palchi, ma - aggiunge Celli - lavorare costantemente tutti i giorni nei territori stando sul pezzo a testa bassa con umiltà: questo è l'obiettivo del centrosinistra a Roma". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento