L'assessore Lemmetti richiama all'ordine municipi e dipartimenti: "Troppe variazioni di bilancio"

Dodici solo nel 2018. Ma con la memoria di giunta dell'8 gennaio cambiano le tempistiche per la programmazione della spesa

L'assessore al Bilancio Gianni Lemmetti

Dodici variazioni di bilancio in un anno approvate in Assemblea capitolina. Un po' troppe. A più ordine ed efficienza in termini contabili richiama l'assessore al Bilancio Gianni Lemmetti con una memoria di giunta datata 8 gennaio. D'ora in avanti le finestre temporali per la presentazione della programmazione di spesa, sia per i municipi che per i dipartimenti, saranno cinque, come da normativa: 15 febbraio, 31 maggio, 31 luglio, 30 settembre, 30 novembre. 

L'obiettivo, si legge sull'atto, è quello di "massimizzare il rapporto risorse disponibili/obiettivi attraverso una tendenziale progressiva diminuzione della quantità di risorse non utilizzate nel corso dell'esercizio finanziario". Che qualcosa sarebbe cambiato l'assessore lo aveva già fatto presente in occasione della variazione di bilancio di ottobre, quando il Comune ha spostato 37 milioni di euro sui conti dei municipi con la decima variazione di bilancio dell'anno. Allora Lemmetti parlò di tre finestre temporali, poi aumentate a cinque. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notizia è accolta con favore dal Pd, che più volte aveva fatto presente l'esoso numero di variazioni, sinonimo di scarsa capacità di programmazione. "Forse ha ascoltato le nostre preoccupazioni" commenta la consigliera dem Valeria Baglio. "I fondi sono stati continuamente spostati da una voce all'altra, da un dipartimento a un Municipio, da un ufficio a un altro. Hanno obbligato gli uffici a lavorare su obiettivi che poi venivano puntualmente cambiati e ridefiniti. Hanno fatto impazzire la macchina amministrativa, costretta a lavorare e poi fare retromarcia, a lavorare in tutta fretta per non perdere fondi". Ora, si spera, la macchina correrà più veloce.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Fuggire da Roma nel weekend: 5 proposte per una gita fuori porta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento