Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Atac, Rettighieri fa guerra i 'biglietti falsi': nucleo antifrode e deleghe accentrate

Il cerchio si stringe attorno ad eventuali "falle nel sistema di bigliettazione". Fa sapere Atac: "Il Direttore generale tra le deleghe incorpora anche quella sulle vendite"

Non solo nucleo antifrode. Il cerchio si stringe attorno a eventuali "falle" nel sistema della bigliettazione. Il Direttore Generale, ricorda Atac in una nota rispondendo a notizie stampa, "fra le sue deleghe incorpora anche quella sulle vendite, sistema di bigliettazione compreso". Tutto accentrato, quindi, sul nuovo direttore generale, l'uomo venuto da Expo, Marco Rettighieri. "Sono state aviate iniziative "per la tutela dei ricavi".

Basta "suggestioni" che "riportano voci risalenti a quasi dieci anni fa" scrive Atac in una nota, in riferimento ad alcune notizie stampa. "L'intero sistema è stato oggetto di verifiche e approfondimenti da diversi soggetti, anche esterni all'azienda, che hanno riscontrato i notevoli miglioramenti implementati negli anni sul versante della sicurezza del sistema. Un percorso di efficientamento che non si è mai interrotto e che adesso si rafforzerà ulteriormente" continua la nota.

La scorsa settimana è stata annunciata l'istituzione di "un nucleo antifrode, che sarà operativo a brevissimo termine, che consentirà di operare in assoluta indipendenza per la verifica di tutti i processi di produzione, distribuzione e vendita dei titoli di viaggio con la determinazione di arrivare a individuare e, ove presenti, eliminare eventuali falle dei sistemi ancora non osservate, il tutto a tutela dei ricavi dell'azienda".

I risultati dell'attività "supportati anche da indagini interne già avviate, saranno resi noti non appena disponibili, unitamente ai provvedimenti che si renderanno eventualmente necessari per la messa in sicurezza del sistema di bigliettazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atac, Rettighieri fa guerra i 'biglietti falsi': nucleo antifrode e deleghe accentrate

RomaToday è in caricamento