Politica

Autobus, torna il bigliettaio: esperimento al via a novembre

Per ora salirà solo sulle linee centrali più frequentate dai turisti. Tra un anno potrebbe diventare una novità estesa a tutti gli autobus della capitale. Un sondaggio rivela che i romani sarebbe d'accordo. A giorni il voto in Campidoglio

Da novembre si dovrebbe cominciare con un esperimento che durerà un anno, ma non escluso che possa diventare una novità per tutti e per sempre. Torna il bigliettaio sugli autobus romani. Per ora sarà riservato solo agli utenti di poche linee, quelle centrali e più frequentate dai turisti. Poi si vedrà.

La proposta arriverà a breve, in commissione congiunta turismo-mobilità del Campidoglio. Poi spetterà al consiglio dare l'ok definitivo.

Si comincerà da sette linee di autobus che attraversano le zone centrali della Capitale: 64, 46, 490, 49, 492, 81 e 70.  A queste però se ne potrebbero presto aggiungere anche altre, tra quelle più affollate da turisti e da romani che si avvicinano al centro storico. Scopo dell'iniziativa è quello di offrire una maggiore tutela a romani e turisti nei mezzi pubblici.

Ai romani l'idea piace. A dirlo è un sondaggio dell'Osservatorio Ermes, secondo il quale l'82% degli intervistati rivorrebbe il bigliettaio. Nostalgia, maggiore bisogno di sicurezza e deterrente contro i "portoghesi" sono i motivi per giustificarne il ritorno. Pochi i contrari (16%) che temono maggiormente l'aumento dei costi per l'Atac e ritengono sia una misura inefficace per la sicurezza.

Il progetto del Campidoglio, secondo Alessandro Vannini presidente della commissione capitolina turismo, “prevede l’assunzione di personale a tempo determinato (12 mesi) per tutta la durata della sperimentazione, per poi deciderne l’eventuale stabilizzazione in caso di successo del piano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus, torna il bigliettaio: esperimento al via a novembre

RomaToday è in caricamento