Politica

Al consigliere Pd scappa una bestemmia in video durante il Consiglio: "Chiedo scusa, giornata infernale"

L'esponente dem aveva il microfono aperto. La seduta è stata subito sospesa. Poi le scuse, sia in video che su Facebook: "Sono sinceramente pentito"

Capita a tutti di perdere la pazienza. Purtroppo, in tempi di smartworking, basta un microfono aperto per sbaglio e la figuraccia è presto fatta. È toccato oggi al consigliere Pd Marco Palumbo, presidente della commissione Trasparenza, che alle prese con il voto elettronico durante una video seduta in Consiglio comunale, si è fatto scappare una bestemmia. 

Al gelo generale di qualche secondo è seguito l'intervento del presidente dell'aula Marcello De Vito: "Consiglieri, il microfono! La seduta è sospesa". Unico volto visibile sullo schermo in quel momento quello della traduttrice della seduta in Lis (Linguaggio dei segni), che in un misto di stupore e imbarazzo si porta la mano davanti alla bocca. 

Il consigliere si è subito scusato, sia a seduta riaperta che con una nota pubblicata sul gruppo del Partito democratico su Facebook. "Una giornata infernale, un brutto momento e per questo ho commesso un grave errore per cui sono molto amareggiato. Ho chiesto scusa all'Aula che è un luogo sacro, ai colleghi e ai cittadini per la brutta pagina di cui sono unico responsabile. Non ho parole per descrivere il mio stato d'animo e per l'offesa grave che ho arrecato per cui sono sinceramente pentito".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al consigliere Pd scappa una bestemmia in video durante il Consiglio: "Chiedo scusa, giornata infernale"

RomaToday è in caricamento