Politica

Manovra, la Belviso sui tagli: "Se confermati dovremo chiudere dei servizi"

Il vice sindaco non nasconde la verità: "Se il governo insisterà sui tagli ai Comuni, dovremo chiudere dei servizi". Il consigliere Pd Stampete: "O si fa l'assessore o si fa l'opposizione"

Niente miracoli. Sveva Belviso, vice sindaco di Roma Capitale e assessore alle politiche sociali, è chiara e non si nasconde dietro un dito: "Se il governo insisterà sui tagli ai Comuni, dovremo chiudere dei servizi". La Belviso ha anche spiegato di confidare che sia possibile rivedere la parte della manovra economica che riguarda i fondi agli enti locali. Se i tagli saranno confermati la Belviso conferma che ci saranno due possibilità, ha spiegato: "O tagliare a pioggia, oppure chiudere alcuni servizi".

La Belviso ha spiegato che il Comune non può andare a debito fuori dal bilancio in quanto "ciò per legge è possibile solo per quanto riguarda i servizi ai minori orfani o in difficoltà". Altro piccolo affondo al Governo la Belviso lo riserva ricordando come l'esecutivo abbia un debito di due miliardi di euro con Roma Capitale per la gestione commissariale del passato e ha chiesto che questi fondi vengano sbloccati.

L'allarme della Belviso si aggiunge alla polemica di Catarci che denunciava la possibilità di chiudere l'assistenza a studenti disabili e anziani.


Dal Pd il consigliere comunale Stampete attacca: "Apprendiamo che il vicesindaco e assessore ai servizi sociali Sveva Belviso non è in grado di fare miracoli. Addirittura dichiara che se il Governo insiste sui tagli ai Comuni, dovremmo chiudere alcuni servizi. Sono affermazioni gravi e falsamente ingenue da parte di un'esponente del Pdl che esprime il governo del paese e di Roma. Alemanno prima ed ora anche la Belviso - prosegue Stampete - la smettano di fare due parti in commedia. Non si può essere al tempo stesso maggioranza e opposizione. Se non sono in grado di far funzionare i servizi ai cittadini più bisognosi per colpa del governo allora facciano un gesto forte e si dimettano. E' difficile stare per tanto tempo con i piedi in due staffe. Delle due l'una o si fa l'assessore vice-sindaco o si fa l'opposizione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manovra, la Belviso sui tagli: "Se confermati dovremo chiudere dei servizi"

RomaToday è in caricamento