Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Un morto a Capodanno, Belviso: "Fortunati, poteva essere peggio"

Il vicesindaco ha fatto visita alla Squadra artificieri del nucleo investigativo dei carabinieri, tracciando un bilancio del Capodanno appena trascorso

“Circa due tonnellate di botti illegali o illegalmente detenuti sono stati sequestrati da carabinieri e polizia: una mole tale da farci dire che siamo stati fortunati con un solo decesso". Questo il bilancio sul Capodanno appena trascorso del vicesindaco di Roma Sveva Belviso, che ha fatto visita alla Squadra artificieri del nucleo investigativo dei carabinieri. Il vicesindaco si è detta "dispiaciuta" per la morte di Christian Cataldi, il 31enne ucciso dai petardi che stava facendo esplodere nel proprio appartamento a San Basilio. Ma, ha commentato Belviso, “poteva succedere di peggio".

Insieme al vicesindaco c'erano il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Maurizio Mezzavilla, e dal vicecomandante della Squadra artificieri Salvatore Infantino. Mezzavilla ha ricordato che “sono state denunciate 19 persone e soccorse 14”, oltre ai 1148 chili di botti di capodanno sequestrati tra Roma e provincia. La Belviso ha ringraziato i rappresentanti delle forze dell'ordine "per l'impegno di contrasto dei fenomeni illegali oltre che per la fondamentale iniziativa di prevenzione che svolgono nelle scuole. Siamo pronti a offrire un sostegno per aumentare gli incontri con gli studenti visto che manca ancora la cultura della legalità dei botti". (Fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un morto a Capodanno, Belviso: "Fortunati, poteva essere peggio"

RomaToday è in caricamento