menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cimitero del Verano (foto Ansa)

Cimitero del Verano (foto Ansa)

Ama, crescono i morti e il personale nei cimiteri non basta: l'azienda assume 20 seppellitori

Secondo i dati dell'anagrafe comunale, sono 640 in più i decessi di ottobre 2020 rispetto allo stesso mese del 2019

Da un parte, tra blocco del turn over e licenziamenti, la carenza di personale già pesava. Dall'altra si è registrato un aumento di decessi preoccupante. Da qui un bando per assumere nuovi seppellitori. Ama, tramite la Regione Lazio, ha pubblicato una gara per la selezione di 20 nuove figure addette alla sepoltura nei cimiteri comunali. 

La ragione è nei numeri. Secondo quelli forniti all'azienda dall'ufficio anagrafe del Comune di Roma, nell'ottobre 2020 ci sono stati 640 decessi in più rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. La crescita progressiva dei decessi, spiegano dalla municipalizzata, non è da imputare esclusivamente al coronavirus. Certo il fattore pandemia non può non essere considerato, specie negli scenari a breve termine.

Saranno 100 i selezionati tramite curriculum che verranno sottoposti a un test sia teorico che pratico. La scadenza delle domande è il 23 novembre. Insomma, il reperimento di nuovi "interratori", come chiamati in gergo tecnico, è un'urgenza per l'azienda, già alle prese con difficoltà legate alle sepolture, vedi al cimitero Flaminio tra lunghe attese e trasferimenti delle salme al Verano. Un'urgenza anche alla luce del licenziamento di 14 addetti del settore. L'ingresso di nuovo personale era però comunque previsto nel piano assunzionale di Ama, quello approvato lo scorso luglio per  l'assunzione di 400 nuovi lavoratori a rinforzare le risorse umane della partecipata. 

I bandi appena partiti infatti sono due. Insieme a quello per i seppellitori c'è anche la procedura per il reperimento di 100 operatori ecologici, da impiegare per le mansioni afferenti l'area "spazzamento, raccolta, tutela e decoro del territorio". Qui la preselezione è di 1000 candidati, che poi verranno sottoposti a prove pratiche. Stessa scadenza al 23 novembre per la presentazione delle domande. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento