Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Case in affitto per svuotare i residence: arriva il bando per 800 alloggi

Le domande vanno consegnate entro il 3 novembre

Case in affitto per svuotare i residence. Il Dipartimento Politiche Abitative ha pubblicato oggi un avviso per la "manifestazione di interesse" per reperire 800 alloggi su tutto il territorio cittadino. Case che il Comune ha intenzione di prendere in "locazione o sublocazione", con una spesa annua di 12 milioni di euro, per una durata non inferiore ai tre anni e fino ai sei, da destinare all'assistenza alloggiativa temporanea. 

Una ricerca di mercato per reperire abitazioni che andranno quindi a sostituire i cosiddetti Centri di assistenza alloggiativa temporanea e saranno destinate ai quei nuclei familiari "aventi i requisiti per l’accesso al Servizio SASSAT". Verranno assegnate "nel corso degli anni 2017 e 2018 in linea con i successivi stati di avanzamento del Piano Generale Assistenziale Alternativo ai C.A.A.T".  

Le domande andranno consegnate entro il 3 novembre. "Ogni singola offerta presentata, dovrà comprendere una quantità minima di alloggi che non potrà essere inferiore alle 10 unità abitative e non potrà essere superiore al massimo stabilito delle 50 unità abitative". Ogni singola proposta dovrà riguardare il territorio di uno stesso municipio. "Potranno essere proposti interi immobili, da cielo a terra, che comprendano alloggi concentrati in singoli o separati edifici immobiliari; potranno essere proposti altresì, singoli alloggi la cui dislocazione sia comunque distribuita all’interno del territorio di un singolo municipio; le proposte potranno anche essere composte da un mix di alloggi concentrati in singoli edifici e distribuiti all’interno del territorio del singolo municipio. Fermo
restando i limiti qui definiti, ogni partecipante potrà presentare senza limiti prestabiliti, qualsiasi numero di offerte che è interessato a proporre, fino alla concorrenza massima di 800 alloggi". 

L'ammontare dell'offerta economica la fissa il proprietario in base alle indicazioni stabilite dal Comune: "Non saranno prese in considerazione e determineranno l’esclusione del concorrente, le offerte economiche superiori al valore massimo di locazione euro/mq/mese, relativo alla zona del Comune di Roma dove è localizzato l’immobile e alla categoria catastale di riferimento, (o alla media per più alloggi presentati come di seguito illustrato) per il secondo semestre 2016 pubblicato nelle quotazioni dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare – OMI – dell’Agenzia delle Entrate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case in affitto per svuotare i residence: arriva il bando per 800 alloggi

RomaToday è in caricamento