Centri diurni Alzheimer: il Campidoglio pubblica il bando per il rinnovo della gestione

Introdotto servizio per accompagnare gli utenti all’inserimento nelle famiglie

Fornire un’articolata risposta socio-sanitaria nella gestione della malattia di Alzheimer e di altri tipi di demenza. Con questo obiettivo l’Amministrazione ha pubblicato un avviso che indice la gara volta a rinnovare la gestione di cinque centri diurni dedicati all’Alzheimer e alle demenze correlate. Le strutture si trovano nel Municipio VI, nel Municipio X, nel Municipio XI, nel Municipio XIV e nel Municipio XV, garantendo sostegno e assistenza alla persona con ridotte capacità di autonomia e ai loro familiari. 

Si inseriscono nel progetto strutturale Polo Cittadino Alzheimer di Roma Capitale.

La nuova gara europea presenta durata triennale e introduce un nuovo servizio per accompagnare gli utenti all’inserimento nelle famiglie. I Centri diurni si rivolgono alle persone affette da demenza, proponendo una presa in carico globale dell'utente, rispondendo in modo continuativo ai bisogni attraverso un percorso protetto che tenga in considerazione il modificarsi delle esigenze socio-sanitarie. Sono strutture di tipo semiresidenziale deputate al mantenimento delle capacità residue dei pazienti tramite attività occupazionali e ricreative, condotte da figure professionali specializzate ed al sollievo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Occorre lavorare verso una prospettiva sempre più ampia di integrazione sociosanitaria. I Centri diurni rappresentano uno strumento perfetto in questa direzione, poiché consentono alle persone di conservare un livello della vita dignitoso, sia il malato che chi ne se prende cura. Obiettivo deve essere sempre quello di coinvolgere l'utente disorientato in attività utili che possano restituirgli dignità, rinforzare l'autostima e la fiducia nelle proprie capacità”, spiega l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento