Politica

Dalla Regione 2,8 milioni di euro per le famiglie che vogliono adottare un bambino

Il bando è rivolto alle famiglie che hanno difficoltà a reperire le risorse per avviare l'iter

Nicola Zingaretti, immagine d'archivio

Il presidente Zingaretti ha presentato oggi alla WeGil di Roma un bando che mette quasi 2,8 milioni di euro a disposizione delle famiglie che intendono intraprendere il percorso dell'adozione internazionale, ma hanno difficoltà a reperire le risorse necessarie per il lungo e complesso iter previsto in questi casi. 

L'intenzione è quella di concedere dei prestiti a tasso agevolato tramite il Fondo Regionale per il Microcredito e la Microfinanza, per sostenere concretamente chi vuole adottare all'estero un bimbo o una bimba e deve affrontare costi anche molto consistenti (intorno ai 20.000 euro quando non di più) dovute alle procedure, ai viaggi che si rendono necessari e alle varie spese legate alle disposizioni del Paese straniero da cui provengono i bambini. 

"Il prestito concedibile va da un minimo di 5.000 a un massimo di 25.000 euro - ha spiegato l'assessore regionale alle Politiche sociali, Rita Visini - la famiglia beneficiaria lo dovrà rimborsare entro 7 anni con rate mensili a tasso fisso dell'1%". 

La famiglia beneficiaria non deve sostenere nessun costo per accedere al prestito, le spese di istruttoria, le commissioni di erogazione o incasso e la eventuale penale per l'estinzione anticipata sono a costo zero e l'ente che erogherà il finanziamento non può richiedere alla famiglia beneficiaria garanzie reali nè patrimoniali nè finanziarie, nè personali. Le famiglie potranno presentare domanda contattando uno dei soggetti erogatori convenzionati con Lazio Innova e indicati sul sitowww.lazioinnova.it. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Regione 2,8 milioni di euro per le famiglie che vogliono adottare un bambino

RomaToday è in caricamento