Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Bancarella selvaggia: contro gli abusivi il Campidoglio punta sulla "Task force"

Un gruppo di ispettori del Comune da affiancare agli agenti della Polizia Locale ed ai rappresentanti delle Asl. L'Aula Giulio Cesare prepara la guerra a bancarelle e cassette che invadono i marciapiedi

Bancarella selvaggia: immagine di repertorio

La battaglia contro l'abusivismo commerciale passa per una dichiarazione di guerra. Come quella che il presidente della commissione commercio, il consigliere capitolino Andrea Coia (m5s) , ha deciso di lanciare tramite social network.

La Task force

L'idea di fondo prevede un rafforzamento dei controlli. Per riuscire però a debellare la presenza di bancarelle e dehor selvaggi, la commissione Commercio punta ad alla creazione di una nuova figura. "Vogliamo  costituire un gruppo di ispettori di Roma Capitale, attraverso il reperimento di istruttori e funzionari amministrativi, con il compito di intensificare gli accertamenti nei settori del turismo e nel commercio, con particolare attenzione per le attività su suolo pubblico e nei mercati" ha spiegato il consigliere Coia.

Con Polizia Locale e Asl

Per riuscire nell'intento, bisogna portare in Aula Giulio Cesare un documento, già passato per la commissione Commercio di Roma Capitale.  "Il personale dedicato – ha chiarito il portavoce grillino – confluirebbe in un nuovo ufficio di scopo e in parte riprenderebbe le funzioni del corpo degli Ispettori annonari abolito nel 2009" L'obiettivo della nuova figura che potrebbe operare sia in autonomia sia in collaborazione con gli agenti municipali che con i rappresentanti della Asl è presto detto: "effettuare controlli  mirati e frequenti necessari per smascherare i furbi".

La sinergia contro i furbi

La Task force, nella mozione che il presidente della commissione Ambiente porterà in Aula, prevede una stretta collaborazione anche con le istituzioni capitoline. L'assessorato e le commissioni competenti verrebbero così aggiornate da report periodici, in modo da concertare "una migliore e più efficace programmazione degli interventi". Un giro di vite sui controlli alle bancarelle ed alle cassette della frutta che, proliferando sui marciapiedi, diventano un problema per i pedoni e per le attività concorrenti. Riprendendo un vecchio motto, caro al consigliere anche quando sedeva tra i banchi del Municipio VII, "ognuno di noi è chiamato a dare il suo contributo al rilancio ed al decoro di Roma Capitale". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarella selvaggia: contro gli abusivi il Campidoglio punta sulla "Task force"

RomaToday è in caricamento