rotate-mobile
Politica

La proposta del Pd: "vespasiani" pagati dagli sponsor in vista del Giubileo

L'idea è ampliare l'offerta per pellegrini e turisti coinvolgendo i privati e trasformando i bagni pubblici in spazi pubblicitari

Raccogliere sponsor per implementare la rete dei bagni pubblici nella Capitale. Il Giubileo è alle porte, mancano due anni all'arrivo dei primi pellegrini e il sistema d'accoglienza dovrà essere ampio ed esteso. Per questo durante la commissione ambiente del 19 ottobre consigliere e consiglieri hanno lanciato l'idea di coinvolgere i privati. 

La proposta del Pd per i bagni pubblici a Roma

Per dotare gli spazi urbani di un importante servizio pubblico, la proposta riportata dal presidente della commissione Giammarco Palmieri e della vicepresidente della commissione urbanistica Antonella Melito è semplice: "Tra le nuove soluzioni - dichiarano - c'è quella di affidare la manutenzione dei servizi a sponsor senza oneri per il comune". 

I "vespasiani" sponsorizzati per non pesare sulle tasche dei romani

In questo modo "i quartieri e non solo il centro - spiegano - sarebbero dotati di servizi gratuiti, moderni e fruibili". In che modo? Con la pubblicità: "Lo sponsor potrebbe avere a disposizione impianti pubblicitari - concludono Palmieri e Melito, entrambi esponenti del Pd - da trasformare da analogici a digitali e valorizzare economicamente". In tal modo la collettività non dovrebbe versare un centesimo per mantenere la funzionalità e l'igiene delle toilette pubbliche. 

Dove si trovano i bagni pubblici a Roma

Secondo l'elenco pubblicato dal sito dei servizi turistici di Roma Capitale e che fa riferimento al call center gratuito 060608, a Roma attualmente esistono 11 strutture dove i turisti possono recarsi, oltre che per andare in bagno (pagando 1 euro o gratis se in possesso del Roma Pass) anche per chiedere informazioni: via Zanardelli, San Giovanni in Laterano, Carlo Felice, piazza di Porta Maggiore, piazza della Città Leonina, piazza di Spagna, piazza Sidney Sonnino, Santa Maria Liberatrice, piaza dell'Esquilino. Tre servizi sono chiusi: piazza di Porta Maggiore e via XX Settembre per manutenzione (fino al 15 novembre) e Villa Peretti per motivi di sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La proposta del Pd: "vespasiani" pagati dagli sponsor in vista del Giubileo

RomaToday è in caricamento