Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Giubileo, da San Giovanni a San Pietro: al via la ristrutturazione di 11 bagni pubblici

Le strutture verranno riqualificate con la finanza di progetto grazie all'intervento di una società privata che le gestirà per 15 anni. Primo intervento, Piazza della Città Leonina. Ingresso a un euro

Parte il piano di ristrutturazione dei Bagni Pubblici in programma per il Giubileo. Inizia oggi la ristrutturazione di 11 bagni con 'progetto di finanza' i cui costi sono a carico di un imprenditore privato che in cambio ne otterrà la gestione per 15 anni insieme a quella di un chiosco nei pressi della struttura. Lo comunica l’Assessorato ai Lavori Pubblici di Roma Capitale. Per altri 8 bagni da riqualificare, invece, sono in corso le gare finanziate con i 50 milioni di euro ottenuti da Roma Capitale per il Piano delle opere per il Giubileo attraverso lo sblocco del Patto di Stabilità. La ristrutturazione dei bagni pubblici interrati porterà ad un incremento del numero stalli WC, passando da 35 a 79, con la presenza in ogni bagno di un fasciatoio. L'accesso a questi bagno costerà un euro mentre è gratuito per i possessori di Romapass della pass dell’Opera Romana Pellegrinaggi e garantito dai tornelli. 

IL PIANO PER RIFARE IL LOOK AI 'VESPASIANI'

I COSTI - I lavori sono iniziati questa mattina con i bagni interrati presenti in Piazza della Città Leonina, nei pressi di San Pietro. La prossima settimana si apriranno i cantieri per Via Zanardelli, Piazza di Spagna, Via Carlo Felice, San Giovanni, Piazza Sonnino. Gli interventi saranno terminati entro l’8 dicembre 2015. Tali lavori rientrano in un progetto avviato nel 2011 ed affidato all’Assessorato ai Lavori Pubblici nel marzo del 2015. Il progetto prevede una convenzione stipulata con l’Amministrazione da parte della Società Cogeim, impresa che opera nel settore delle costruzioni, che si assume per intero i costi della ristrutturazione di 11 bagni pubblici, oggi chiusi o abbandonati, pari a 1.570.000 euro ed in cambio ottiene la concessione per la gestione dei medesimi per una durata di 15 anni. 

MANUTENZIONE E CHIOSCHI - Il concessionario dovrà provvedere inoltre alla manutenzione ordinaria e straordinaria e alla pulizia dei bagni pubblici. Qualora non fossero rispettati gli accordi stipulati con l’Amministrazione, saranno previste penali fino alla revoca della concessione. Dove possibile negli spazi antistanti saranno ricavati chioschi di accoglienza turistica, nei quali saranno fornite informazioni da parte di personale plurilingue (2 lingue). In queste postazioni sarà possibile acquistare la Roma Pass Card e sarà possibile vendere, medianti distributori automatici, acqua e prodotti di merchandising autorizzati dall’Amministrazione Capitolina. Gli introiti saranno appannaggio della concessionaria.

L'ELENCO DEI BAGNI - I bagni pubblici interrati oggetto dell’intervento sono:

1. Piazza San Giovanni

2. Piazza Santa Maria Liberatrice

3. Largo di Villa Peretti

4. Via XX Settembre

5. Via Carlo Felice

6. Via Zanardelli

7. Piazza dell’Esquilino

8. Piazza Porta Maggiore

9. Piazza di Spagna

10. Piazza Sonnino

11. Piazza della Città Leonina

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giubileo, da San Giovanni a San Pietro: al via la ristrutturazione di 11 bagni pubblici

RomaToday è in caricamento