rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Avcpp risponde al Pae: “Stigmatizzi agguato a Marino"

"Il Pae non perde l'occasione, a distanza di 24 ore, di cercare una ribalta per tornare a diffamare e calunniare l'operato di una associazione"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Simona Novi, Presidente AVCPP: "Invece di stigmatizzare le aggressioni di ieri a Ignazio Marino, il PAE non perde l'occasione, a distanza di 24 ore, di cercare una ribalta per tornare a diffamare e calunniare l'operato di una associazione - unica in Italia - priva di dirigenti e quadri e che usa risorse economiche proprie per curare gli animali di proprietà del Sindaco di Roma"

"Il PAE - pluridenunciato alla Procura della Repubblica di Roma - si distingue oggi, a distanza di 24 ore dall'agguato e dalle minacce subite dal candidato Marino, per l'ennesimo violento e gratuito attacco all'Associazione Volontari Canile di Porta Portese, la onlus no profit che dal 1997 gestisce i canili comunali di Roma. Rea, probabilmente, di aver ieri invitato il candidato Marino ad un confronto leale e democratico sui temi animalisti all'interno delle strutture comunali.

Il PAE parla di "una gestione indegna e vergognosa dei canili comunali", di compensi fino a 3000 euro mensili, di un dirigente ogni 4 dipendenti e di una ripartizione di fondi pubblici incentrata esclusivamente in prebende per stipendi e collaboratori e non per gli animali.

Ancora una volta AVCPP - che tornerà ad adire alle vie legali - è costretta a ricordare al PAE che la realtà è diametralmente opposta: nessun dirigente né quadro in organico, ma solo 106 figure professionalizzate - con stipendi medi di 1100 euro al mese - che 365 giorni l'anno, dalle 7 del mattino alle 19, accolgono, accudiscono, curano, rieducano, e fanno adottare i 2556 cani e gatti che sono entrati solo nel corso del 2012, oltre agli altri 1000 animali mediamente presenti ogni giorno in tutte e 4 le strutture. Insieme ai 300 volontari iscritti al Libro Soci.

A cosa dobbiamo questo ritorno di morboso e deviato interesse contro di noi? Forse il fatto di esserci ieri indignati per l'attacco subito dal candidato Marino e per averlo invitato a visitare le strutture da noi gestite e ad affrontare subito insieme i problemi concreti che ci sono? Poveri animali, strumentalizzati da una politica così bassa e brutta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avcpp risponde al Pae: “Stigmatizzi agguato a Marino"

RomaToday è in caricamento