Avcpp risponde al Pae: “Stigmatizzi agguato a Marino"

"Il Pae non perde l'occasione, a distanza di 24 ore, di cercare una ribalta per tornare a diffamare e calunniare l'operato di una associazione"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Simona Novi, Presidente AVCPP: "Invece di stigmatizzare le aggressioni di ieri a Ignazio Marino, il PAE non perde l'occasione, a distanza di 24 ore, di cercare una ribalta per tornare a diffamare e calunniare l'operato di una associazione - unica in Italia - priva di dirigenti e quadri e che usa risorse economiche proprie per curare gli animali di proprietà del Sindaco di Roma"

"Il PAE - pluridenunciato alla Procura della Repubblica di Roma - si distingue oggi, a distanza di 24 ore dall'agguato e dalle minacce subite dal candidato Marino, per l'ennesimo violento e gratuito attacco all'Associazione Volontari Canile di Porta Portese, la onlus no profit che dal 1997 gestisce i canili comunali di Roma. Rea, probabilmente, di aver ieri invitato il candidato Marino ad un confronto leale e democratico sui temi animalisti all'interno delle strutture comunali.

Il PAE parla di "una gestione indegna e vergognosa dei canili comunali", di compensi fino a 3000 euro mensili, di un dirigente ogni 4 dipendenti e di una ripartizione di fondi pubblici incentrata esclusivamente in prebende per stipendi e collaboratori e non per gli animali.

Ancora una volta AVCPP - che tornerà ad adire alle vie legali - è costretta a ricordare al PAE che la realtà è diametralmente opposta: nessun dirigente né quadro in organico, ma solo 106 figure professionalizzate - con stipendi medi di 1100 euro al mese - che 365 giorni l'anno, dalle 7 del mattino alle 19, accolgono, accudiscono, curano, rieducano, e fanno adottare i 2556 cani e gatti che sono entrati solo nel corso del 2012, oltre agli altri 1000 animali mediamente presenti ogni giorno in tutte e 4 le strutture. Insieme ai 300 volontari iscritti al Libro Soci.

A cosa dobbiamo questo ritorno di morboso e deviato interesse contro di noi? Forse il fatto di esserci ieri indignati per l'attacco subito dal candidato Marino e per averlo invitato a visitare le strutture da noi gestite e ad affrontare subito insieme i problemi concreti che ci sono? Poveri animali, strumentalizzati da una politica così bassa e brutta".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento